Preview NBA 2014-15, Miami Heat: è finita l’era dell’oro?

Home

Miami Heat

Secondi ad Est nel 2013-14 (54-28)

miami-heat-logo

Roster

PG: Mario Chalmers, Norris Cole, Shabazz Napier

SG: Dwayne Wade, Shannon Brown, Andre Dawkins

SF: Luol Deng, Danny Granger, James Ennis

PF: Chris Bosh, Josh McRoberts, Udonis Haslem, Shawne Williams

C: Chris Andersen, Justin Hamilton

La stella: Dwyane Wade

Dwyane WadeInfortuni, acciacchi e l’avanzare dell’età non prevalgono sull’offuscamento del talento, almeno non del tutto. Wade è l’anima ed il giocatore simbolo della franchigia di Miami da 12 stagioni, ha fatto esultare ed emozionare migliaia di tifosi in tutto il mondo e siamo sicuri che continuerà a farlo: anche se la passata stagione è stato costretto a giocare “solamente” 54 partite di regular season, il prodotto di Marquette ha comunque messo insieme cifre di tutto rispetto (19 punti, 4.5 rimbalzi, 4.7 assist e 1.5 rubate di media) per essere un secondo violino in una squadra di 3 superstars, quest’anno sarà probabilmente quello più difficile in assoluto per lui, con le gambe malconce ed una squadra tutta da rifare, con Flash alla guida; magari non giocherà 82 partite, ma sicuramente sarà il faro dell’attacco Heat ancora una volta.

L’arma in più: Luol Deng

NBA: Miami Heat-Media DaySe Dwyane Wade e Chris Bosh sono ormai delle certezze consolidate all’interno della Lega, Luol Deng fa ancora parte di quella ristretta cerchia di giocatori a metà tra l’essere definito “top” e l’essere un eterno inesploso: alla soglia dei 30 anni (classe ’85), il britannico ha fatto le valigie la scorsa stagione dal suo nido di Chicago per cercare fortuna a Cleveland (non trovata) e ora è approdato a Miami dove, forse, sarà più libero di esprimere tutto il suo potenziale. Due volte All-Star, eccellente difensore, Luol è un professionista esemplare: è stato per 2 stagioni al primo posto per media di minuti giocati (anche a causa degli infortuni che hanno martoriato i Bulls in passato) e grazie a coach Thibodeau è riuscito a sviluppare un gioco offensivo completo con e senza palla; a Miami non dovrà passare 40 minuti in campo grazie alla profondità del roster nella sua posizione (Granger, Ennis ed all’occorrenza McRoberts possono ricoprire lo spot di 3), quindi avrà molta più energia da sprigionare sul parquet e troviamo sia un ottimo complemento all’asse Wade-Bosh.

Il mercato: dopo il tradimento un ottimo rebuilding

miami-heat-deng-mcroberts-granger-bosh-split-PI-300x168Non vogliamo annoiarvi con un riassunto della vicenda LeBron, semplicemente il Re ha tradito gli amici preferendo la famiglia ed ha fatto i bagagli per il suo ritorno a Cleveland lasciando Miami con 2 anelli ma un futuro molto incerto. Per fortuna degli Heat, Pat Riley è un genio del mercato ed è riuscito ad organizzare una squadra competitiva per lottare ad uno spot alto in vista della prossima stagione ad Est: con i rinnovi di Wade e Bosh, ad oggi solo 6 giocatori del roster della passata stagione (Wade, Bosh, Haslem, Andersen, Cole e Chalmers) fanno ancora parte della squadra, mentre sono ben 9 le aggiunte estive. Deng occuperà la posizione lasciata vuota da James, mentre McRoberts (o Andersen) affiancherà Bosh nel reparto lunghi, dando alla squadra una versatilità notevole; il draft ha portato in dote il fresco campione NCAA (da trascinatore) Shabazz Napier, apparso un pò incerto in preseason mentre crediamo che il vero colpo dell’estate sia James Ennis: 50esima scelta assoluta nel 2013 strappata agli Hawks, Ennis ha fatto strabuzzare gli occhi a più di un appassionato nelle gare di pre-stagione per le sue abilità offensive, il futuro è dalla sua.

Aspettative: playoffs sicuri, poi si vedrà

Ad oggi ci sentiamo di mettere solo Cavs, Wizards e Bulls sopra a Miami ad Est, che si giocherà un piazzamento nella post season, con la speranza di avere il fattore campo almeno al primo turno: da lì in poi solo la chimica che si sarà creata all’interno del gruppo potrà dirci dove potranno arrivare i nuovi Heat.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.