Prova di forza della Virtus Bologna, Talliercio espugnato e Venezia al tappeto

Home Serie A Recap

 Umana Reyer Venezia – Virtus Segafredo Bologna: 71-83

(21-21; 39-44; 55-63; 71-83)

La Virtus Bologna dà un ulteriore segnale al campionato, andando a vincere in casa dei Campioni d’Italia per 71-83. In quello che probabilmente è il meglio che il nostro basket può offrire oggi, la Segafredo vince con autorità su un campo sempre ostico. Bologna ha guidato dal primo all’ultimo minuto, con la Reyer che ha avuto il naso avanti solamente per un paio d’azioni nel primo quarto. Poi nella terza frazione i ragazzi di Djordjevic hanno piazzato l’allungo decisivo, scavallando la doppia cifra di margine e non dando più la possibilità ai padroni di casa di vedere la propria targa. Da lì in avanti è stato solo controllo, per giungere alla sirena finale con un divario rassicurante. Solita prova totale dei bianconeri, considerando i 24 assist di squadra, il dominio del ritmo e anche una superiorità a rimbalzo. Venezia dal canto suo ha sbattuto contro il muro eretto nel pitturato dagli emiliani, non riuscendo trovare alternative ad un tiro da 3 punti deficitario (11/34). La Virtus resta così prima in classifica e allunga su Sassari grazie alla contemporanea caduta degli isolani, mentre i lagunari confermano il proprio settimo posto in attesa delle gare delle altre squadre.

CRONACA: grande qualità e grande equilibrio da subito nel match, con le due squadre che aggrediscono fin dalla palla a due il match. Il primo strappo lo tenta la Virtus (7-12) guidata da Teodosic, ma la Reyer risponde subito e trova il primo vantaggio grazie a Filloy (19-16). L’ingresso di Pajola ridà energia a Bologna e alla prima pausa è 21-21.

Il secondo quarto si apre nel segno di Hunter, che firma 7 punti consecutivi, tra cui un’inusuale tripla. La Reyer non perde tempo e con Daye e Bramos riduce il gap, trovando nuovamente il pari a quota 34 dopo essere scivolata anche a -8.  La gara resta in bilico e ancora Hunter riporta la Segafredo avanti, con la tripla sulla sirena del 20′ di Markovic che manda le squadre negli spogliatoi sul 39-44.

Dopo l’intervallo lungo l’Umana cavalca Bramos e Watt per tentare di tornare a contatto, ma Bologna controlla il ritmo e piazza la zampata decisiva: con Markovic, Teodosic e Pajola il divario arriva in doppia cifra, spingendo la Segafredo sul 48-61. De Raffaele chiama timeout per provocare la reazione dei suoi, che producono un mini parziale in chiusura di quarto per il 55-63 del 30′.

Chappell e Bramos aprono l’ultima frazione, cercando di serrare definitivamente la forbice. Bologna però resta vigile e nel gioco del gatto e il topo non permette ai padroni di casa di andare oltre il -4, reagendo grazie a Weems per entrare negli ultimi 5′ sul 64-76.  Il nono asssist di serata di Markovic manda i titoli di coda sulla partita e Bologna può festeggiare la vittoria: alla sirena finale il tabellone segna 71-83.

Umana Reyer Venezia: Watt 10, Cerella 3, De Nicolao 7, Daye 13, Chappell 7, Filloy 5, Vidmar 2, Casarin 0, Stone 3, Bramos 21, Mazzola 0. All. De Raffaele.

Virtus Segafredo Bologna: Ricci 7, Weems 9, Hunter 17, Markovic 12, Teodosic 16, Gamble 13, Baldi Rossi 3, Pajola 6, Gaines 0. All. Djordjevic.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.