Quarti G2 – La rimonta non riesce al Fenerbahce e Zalgiris pareggia la serie

Coppe Europee Eurolega Home

FENERBAHCE BEKO ISTANBUL – ZALGIRIS KAUNAS 80-82
(21-20/18-26/19-27/22-9)

Lo Zalgiris Kaunas fa l’impresa e sconfigge a domicilio il Fenerbahce, vicino al canestro della vittoria dopo una super rimonta. L’imbattibilità casalinga finisce al secondo turno di playoff.

Inizio regolare di gara, con entrambe le compagini pronte a fare ferro e fuoco per svoltare già dal primo quarto. I locali vanno con Muhammed, Melli e un super Guduric, ma i lituani seguono con il lavoro dei lunghi e grazie alle triple di Westermann e Wolters ribaltano la situazione portandosi in vantaggio. Melli e Kalinic non cedono un centimetro e trovano l’immediata parità al secondo tentativo; ci pensa Green a decidere il parziale con la tripla del definito controsorpasso turco (21-20).
Zalgiris fa girare l’attacco nella seconda decina, provando il primo allungo con il 2-10 targato Ulanovas, Milaknis e Wolters. I padroni di casa provano a ricucire lo strappo ma l’intensità degli avversari rende tutto molto complicato, senza contare la super precisione di White e Westermann, sufficienti a portare più di due possessi alla sirena del primo tempo (39-46).

Al ritorno sul parquet il sostanziale equilibrio non cambia, mettendo contro due squadre equivalenti ma divise da un solco colmabile. Ulanovas prende per mano i suoi e, coadiuvato dal lavoro di Walkup, tenta l’assolo per il massimo vantaggio di 15; Sloukas e Datome non ci stanno e provano il colpo di reni costruendo un buon cuscinetto di punti, insufficiente però per un sorpasso rapido. I 4 punti in fila da parte di Davies rimettono 15 lunghezze dietro Fenerbahce, chiamata all’impresa nei 10 minuti finali (58-73).
I padroni di casa tentano la difficile rimonta nel periodo finale, partendo dai liberi di Kalinic e affidati all’apporto di Datome, Melli e Guduric. I biancoverdi perdono lucidità e con tantissima difficoltà arrivano ad impensierire la fase difensiva turca, subendo il fiato sul collo degli uomini di Obradovic. A 100” secondi dalla fine Vesely mette il tap-in del-2, chiudendo un super parziale da 20-7; da lì è tutto in discussione alla Ulker Sport Hall. Nel concitato finale a deciderla è però Ulanovas, autore del canestro su rimbalzo che risponde al pareggio in sospensione di Gigi Datome. I due tentativi dei gialloblù vanno in fumo e nel finale Sarunas e i suoi ragazzi possono tirare gli occhi al cielo: l’invalicabile imbattibilità del Fenerbahce è stata sormontata (80-82)

FENERBAHCE ISTANBUL: Green 3, Melli 9, Mahmutoglu 2, Kalinic 4, Sloukas 15, Guduric 11, Vesely 12, Guler 2, Muhammed 5, Duverioglu 0, Datome 17.

ZALGIRIS KAUNAS: Davies 13, Thompson 8, Wolters 14, Walkup 6, Westermann 6, Milaknis 3, White 3, Grigonis 9, Ulanovas 20.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.