Scafati non completa la rimonta e cade contro Udine

Serie A2 Recap

Apu OWW Udine – Givova Scafati 96-91

(23-18; 26-19; 25-23; 22-31)

I primi minuti di equilibrio vengono interrotti da un primo vantaggio dopo 3 punti di Gaines. Dalla panchina per Udine entrano Mian e Italiano, che realizzano due canestri dall’arco e ripotano in vantaggio i bianconeri sul punteggio di 12-11.
Un altro giocatore determinante dalla panchina è Vittorio Nobile: con 6 punti consecutivi , nonostante la tripla di Gaines, porta l’Apu sul +5. Sul 29 a 24 i padroni di casa riescono a prendere un primo importante vantaggio  grazie alle triple di Deangeli e Johnson, che alimentano un parziale di 8-2.
La Givova si riporta sul -9, ma 5 punti di Antonutti consentono ai suoi di andare negli spogliatoi sul risultato di 49-37 nonostante il canestro da metà campo sulla sirena di Marino.

Il quarto si apre con 6 punti di Mian per Udine e di Palumbo per la Givova. Musso e Gaines accorciano ancora le distanze fino al -8, ma Udine con 4 punti consecutivi di Nana Foulland tocca nuovamente quota +14. Scafati prova il tutto per tutto e si schiera a zona in difesa: questo manda fuori giri l’attacco di avversario. Dall’altra parte Musso con due triple e 5 punti consecutivi di Rossato innescano un parziale di 16-3 che regala un insperato -1 agli ospiti, in campo con le riserve. Udine nel finale però riprende il comando della gara con uno strepitoso Giuri che segna 6 punti e riporta a +7 i suoi. Nel finale Italiano decide la partita con due palle rubate in difesa e un canestro da circo, mentre la tripla di Johnson per il +9 è la ciliegina sulla torta per la vittoria di Udine.

 

Tabellini

Udine: Johnson 15, Deangeli 3, Amato, Schina, Antonutti 10, Mian 15, Foulland 11, Giuri 14, Nobile 11, Pellegrino 8, Italiano 9, Agbara n.e. All. Matteo Boniciolli

Scafati: Gaines 17, Musso 11, Palumbo 12, Marino 3, Thomas 12, Cervi, Rossato 13, Sergio 5, Benvenuti 2, Cucci 16. All. Alessandro Finelli

 

 

Foto: Apu OWW Udine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.