vince hunter virtus bologna

Serata in ufficio per la Virtus Bologna, Buducnost massacrato alla Segafredo Arena

Coppe Europee Eurocup Home

Virtus Segafredo Bologna – Buducnost Voli Podgorica: 87-65

(26-14; 48-28; 68-47; 87-65)

Tranquilla notte europea per la Virtus, che abbatte il Buducnost per 87-65. Partita senza storia alla Segafredo Arena, dove i padroni di casa reagiscono alla grande all’ultimo svarione in campionato contro Brescia: aggressivi fin dalla palla a due, i ragazzi di Djordjevic rendono facile una gara sulla carta non semplice. I montenegrini dal canto loro non riescono mai ad entrare in gara, sbagliando tanto al tiro e venendo sommersi dall’intensità bolognese. La Segafredo così può mostrare il proprio volto cannibale di questa Eurocup, trovando un’altra vittoria che la proietta verso le Top16 e allontana la squadra di Della Valle anche in vista del doppio confronto, con un margine rassicurante di 22 punti.

Tornando alla partita, è la Virtus a scattare meglio dai blocchi. Al contrario di quanto eseguito nelle ultime uscite, la Segafredo approccia il match subito aggressiva e grazie al 3/3 dalla lunga distanza abbinato ai 6 assist di squadra si prende il primo vantaggio. Lo strappo poi prosegue, grazie ad una difesa subito in palla che consente di andare al primo mini-riposo sul 26-14.

Al rientro in campo il Buducnost continua ad intestardirsi nel cercare il tiro dalla lunga distanza (3/16 dopo 13′) e Bologna può allungare fino al +18. Djordjevic comincia a concedere ampio riposo ai suoi big, i padroni di casa concedono maggiormente al rimbalzo offensivo e con Reed il Buducnost rosicchia il margine. Il doppio tecnico ad Ejim però rimanda gli ospiti nel tunnel e una nuova fiammata emiliana fissa il 48-28 del 20′.

L’intervallo lungo raffredda le mani dei bianconeri e al rientro sul parquet il Buducnost trova la reazione, con Della Valle e Cobbs protagonisti. Il nuovo -13 è effimero però, perchè basta l’impatto di Gamble per riportare Bologna in controllo: al 30′ è 68-47.

Con i buoi ormai scappati, l’ultimo quarto stranamente non si trasforma nel classico garbage time. La Virtus per prima continua a cavalcare i titolari, per mantenere l’ampio vantaggio, mentre i montenegrini provano ad entrare tardivamente in partita. Così anche l’ultima frazione vive un basket frizzante, ma senza nuovi sussulti per l’economia del match: Bologna conduce in porto l’ennesima vittoria europea casalinga grazie all’87-65 finale.

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 3, Abass 4, Alibegovic 10, Markovic 0, Ricci 11, Adams 6, Belinelli 21, Hunter 13, Weems 10, Teodosic 8, Gamble 2.
All. Djordjevic

Buducnost Voli Podgorica: Cobbs 15, Ivanovic 5, Ejim 5, Sehovic 2, Nikolic D. 3, Apic 1, Mitrovic 3, Della Valle 12, Nikolic Z. 2, Popovic 7, Reed 4, Zugic 6.
All. Mijovic

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.