Settimana perfetta per l’UNICS: dopo Baskonia battuto anche il Real Madrid

Coppe Europee Eurolega

UNICS KAZAN – REAL MADRID 65-58
(14-11/21-23/14-17/16-7)

Gli squilli di Hezonja caratterizzano la prima parte del quarto iniziale, dove i padroni di casa cercano di stabilizzarsi avanti. Il Real va a tentoni sotto di uno, ma la tripla di Spissu rispedisce sotto il possesso pieno i madrileni, consolidando il vantaggio russo (14-11). La frazione più attiva è però la seguente: entrambe le compagini iniziano a prendere manualità e fioccano i punti, soprattutto tra le fila locali. Volati sopra di 10 lunghezze, i padroni di casa si vedono parzialmente rimontati da Yabusele, Taylor e compagni, con il solo Jekiri a fare da scudo offensivo. Il vantaggio di Kazan oscilla tra 4 e 6 punti, e nel finale è seriamente compromesso da Hanga e Llull. La sirena però “salva” i locali, ancora con il musetto davanti (35-34).
Al ritorno in campo gli ospiti fanno la voce grossa e si prendono la testa della gara con Tavares e Yabusele. Per un attimo i due possessi pieni di vantaggio avversario mettono in grosse difficoltà l’UNICS; le triple riescono in qualche modo a togliere dall’impiccio i padroni di casa, con Vorontsevich e Spissu a rimettere due punti dietro i loro compagni, prima del quarto finale (49-51). Il concitato finale è però ancora a punteggio basso e ogni possesso diventa importante. C’è solo una squadra in campo però. Dopo il pari raggiunto da Brown, il Real Madrid crolla sotto i colpi russi e il break di 8-0. I blancos non segnano più e a Caanan bastano due liberi per sancire una storica vittoria (65-58).

UNICS KAZAN: Hezonja 13 – Vorontsevich 13 – Brown 9

REAL MADRID: Tavares 15 – Yabusele 13 – Abalde 10

foto: eurohoops.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.