cournooh cremona

Show di Spagnolo nel terzo quarto, Cremona vince e domina contro Varese

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 94-78 OBENJOBMETIS VARESE

(29-18, 14-15, 29-20, 22-25)

Partita mai in discussione al PalaRadi, Cremona controlla dal primo minuto e complice una difesa estremamente negativa di Varese, gioca con estrema fluidità in attacco. Spiccano i 22 punti di Harris e i 16 di Spagnolo, scatenato nel terzo quarto, ma il contributo è arrivato nelle piccole e grandi cose da tutti gli effettivi schierati da coach Galbiati. Coach Vertemati invece non riesce mai a coinvolgere mai Egbunu, ben contenuto dai lunghi avversari, e riesce a produrre in attacco con poca continuità e spesso con isolamenti.

Equilibrio nei primi minuti di gioco, con Harris e Gentile che gestiscono gran parte dei possessi delle rispettive squadre. Tinkle e Spagnolo sparano due tiri da tre in fila che lanciano il primo parziale (19-6) di Cremona fino al massimo vantaggio sul +13 con la seconda delle due triple di Harris (4/6 da tre per la Vanoli nel primo quarto). Varese limita i danni con tanti rimbalzi in attacco nonostante Egbunu sia contenuto molto bene a centro area e i primi 10′ si chiudono 29-18. Nel secondo quarto le percentuali di Cremona, ancora orfana di Peppe Poeta, calano ma, a parte qualche canestro sporadico, Varese non riesce ad approfittarne (0/7 da tre punti nei primi 20′) e le due squadre restano sempre sull’ordine della decina di punti di distacco, anche grazie a punti preziosi trovati dalla Vanoli in lunetta. Sul nuovo +13 propiziato da una stoppata con recupero e assist dietro la schiena di Pecchia, Bean subisce fallo su un tiro da tre e il primo tempo finisce 43-33.

Cremona continua a essere la più in palla delle due squadre giocando con molta più energia in difesa e, nonostante Ale Gentile trovi le prime triple di squadra e la doppia cifra di punti personali, Spagnolo gioca un terzo quarto mostruoso (11 punti consecutivi con una sicurezza inspiegabili per un 18enne) e i padroni di casa ritoccano il massimo vantaggio entrando negli ultimi 10′ sul +19 (72-53). Nel quarto quarto cala un po’ l’attenzione difensiva della Vanoli e Varese riesce a trovare il canestro con più facilità oltre a un paio di triple estemporanee di Beane e Jones che però non impensieriscono più di tanto Cremona che nell’area avversaria banchetta a piacere e a gioco rotto trova sempre qualcosa di positivo da Harris. Il tecnico con conseguente quarto fallo personale di Gentile non aiuta i biancorossi che nel finale non riescono mai a scendere oltre i 15 punti di distacco, perdendo una partita nella quale non sono mai realmente entrati e concedendo 94 punti a una Cremona molto concentrata, altruista e fluida in attacco.

Cremona: Agbamu NE, Zacchigna NE, Harris 22, Sanogo 7, McNeace 14, Pecchia 4, Spagnolo 16, Tinkle 12, Cournooh 13, Miller 6.

Varese: Kell 6, Gentile 18, Amato, Beane 14, Sorokas 6, De Nicolao 2, Wilson 4, Egbunu 6, Virginio NE, Ferrero, Jones 14, Caruso 9.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.