banchero

Sono cadute anche le ultime accuse a Paolo Banchero per il caso dello scorso novembre

Home NBA News

Dopo la firma con la Jordan, è arrivata un’altra buona notizia per Paolo Banchero. La prima scelta assoluta dell’ultimo Draft, nel novembre 2021 quando aveva da poco iniziato l’avventura a Duke, Banchero era stato fermato in auto insieme al compagno, e nipote di Coach K, Michal Savarino. Savarino era stato arrestato perché stava guidando ubriaco, mentre Banchero era stato indagato per, in inglese, “aiding, abetting DWI”. Si tratta di un reato che consiste nell’incoraggiare qualcuno che non è in grado di guidare, perché ubriaco o sotto effetto di sostanze, a farlo.

Banchero non rischiava comunque molto, nonostante nelle prime ore si dicesse che fosse stato arrestato. La stella degli Orlando Magic ora ha visto cadere tutte le ultime accuse. Anche Savarino se l’è “cavata”: per 12 mesi sarà in libertà vigilata e dovrà partecipare ad un programma di riabilitazione, come riportato dal The Raleigh News & Observer. Il nipote di Coach K aveva già pagato una multa di 300 dollari e svolto 24 ore di servizio in comunità.

Durante questa offseason Savarino si è trasferito da Duke alla New York University, in Division III NCAA. Paolo Banchero ha invece fatto il percorso opposto, diventando il prospetto di spicco della classe Draft 2022.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.