Supercoppa LNP A2: Udine e Treviglio già sugli scudi nei gironi, deludono Verona e Torino

Serie A2 News Recap

La prima settimana di gare ufficiali di Supercoppa LNP di A2, ha emesso i propri verdetti con le 8 qualificate alla Final Eight di Lignano Sabbiadoro del prossimo weekend; di seguito gli accoppiamenti dei quarti di finale scaturiti dalle 7 vincitrici dei gironi più la miglior seconda:

 

Novipiù JB Monferrato vs Gruppo Mascio Treviglio

Apu Old Wild West Udine vs Tramec Cento

Giorgio Tesi Group Pistoia vs Allianz Pazienza San Severo

Givova Scafati vs  Umana San Giobbe Chiusi

 

Queste 3 gare qui hanno evidenziato subito un verdetto: Udine e Treviglio han mantenuto le attese nate in estate, dominando i propri gironi (impressionanti le manifestazioni di superiorità dimostrate rispettivamente in casa di Orzinuovi per i friulani, e in casa di Cantù per l’ambiziosa compagine orobica), e candidandosi sempre più a un campionato di vertice. E soprattutto è il made in Italy a trionfare, con Cappelletti e Miaschi assoluti protagonisti dei gironi, sempre in doppia cifra e a tratti dominanti, a dimostrazione di come entrambi stiano crescendo mese dopo mese, soprattutto il classe 2000 prodotto Reyer. Se verranno mantenute le attese nei quarti, la possibile semifinale tra Apu e Gruppo Mascio, potrebbe essere davvero LA partita di questa Supercoppa.

 Ph FotoLive Zurru Marco, sito www.apudine.it

Ma veniamo ora alle grandi sorprese di questa settimana: la Novipiù Casale fa 3 su 3 in un girone dove sembrava essere Torino la favorita, e invece un grande Alvise Sarto insieme e Pendarvis Williams sono i trascinatori del gruppo piemontese, che si qualifica meritatamente alle Final8. Altra clamorosa prestazione è quella della Tramec Cento, che in un girone complicato con Ferrara e Forlì, ne esce grandissima vincitrice, supportata dalle grandi prestazioni di James e Zilli, e candidata a possibile outsider nella 3 giorni di Lignano. Nei gironi del centro-sud invece il colpaccio è di Chiusi, che dalla serie B arriva direttamente alle fasi finali del torneo qualificandosi come miglior seconda con la coppia americana Medford e Wilson a prendersi la scena; Pistoia con la vittoria al fotofinish con Chiusi ottiene il primo posto, Wheatle e Jazz Johnson han fatto capire di avere già le chiavi della squadra in mano. Scafati chiude in scioltezza un girone apparso troppo di basso livello, vincendo agevolmente tutte e 3 le gare mentre San Severo piazza il colpo alla fine battendo Chieti con Ty Sabin protagonista e già leader della squadra. Appare però evidente il divario tra i gironi del nord e quelli del sud, bisognerà vedere poi se si riproporrà anche in campionato questo aspetto o meno.

Le grandi delusioni arrivano principalmente da 3 squadre storiche: in primis partiamo con Torino, che 3 mesi fa è stata a 1.5” dalla promozione in serie A, ma complice anche un estate e un mercato complicato, si è ritrovata a disputare una Supercoppa di bassissimo livello, culminata con la sconfitta casalinga con Casale. Tempo per recuperare c’è, bisognerà vedere se Landi e compagni saranno in grado di farcela. Poi è la volta della Tezenis Verona, l’eterna incompiuta, che cede nettamente con Udine e perde clamorosamente con Orzi da +15 avanti nell’ultimo quarto; la vittoria netta con Mantova non salva questo inizio di stagione. E infine Cantù, che ha si vinto 2 gare su 3, ma il meno 18 casalingo con Treviglio pesa e non poco per una squadra che vuole tornare il prima possibile ai piani alti che le competono. La squadra sicuramente c’è, forse però ci sono parecchie cose da sistemare per diventare la vera dominatrice della stagione.

MVP GIRONI Federico Miaschi (Blu Basket Treviglio): 16 punti e 6 rimbalzi di media, percentuali clamorose e già leadership totale nell’ambiziosa Gruppo Mascio. Che il ragazzo fosse forte si sapeva, che si imponesse subito così forse meno. Ora sta a lui, dimostrare continuità nella Final8 e soprattutto in campionato, perché il potenziale è altissimo, e queste 3 gare (Cantù soprattutto) lo hanno dimostrato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.