Treviglio non muore mai, un ultimo quarto pazzesco stende Bergamo

Serie A2 News Recap

TREVIGLIO – BERGAMO 81-71

(16-23; 20-18; 19-20; 26-10)

Derby al cardiopalma al PalaFacchetti con la BCC che vince dopo aver inseguito per oltre 33′ un’ottima Bergamo, sospinta dalle grandi prestazioni di Pullazi e Zugno, che però non sono bastate in un ultimo quarto clamoroso dei padroni di casa, dove Bogliardi e Lupusor han ribaltato totalmente il match. Ottime le prestazioni di Nikolic, Borra e Pepe, mentre Frazier è apparso fuori gara tutto il match. Per Treviglio prosegue il momento d’oro, mentre Bergamo esce sonfitta ma a testa altissima da questo bellissmo derby.

Match che comincia a ritmo elevatissimo, in maniera molto equilibrata con Borra da una parte e la coppia Pullazi-Easley dall’altra a farla da padroni, con Bergamo che mette la testa avanti sul 12-9 a metà quarto; Reati e Pepe con la bomba impattano a quota 16, ma poi il solito Pullazi firma 5 personali di fila per il 21-16 e il timeout immediato di Cagnardi. Ultimo minuto di gioco in cui Parravicini trova una bella penetrazione al ferro che fissa sul 23-16 il primo quarto per i gialloneri. Gara che diventa infuocata per via di alcuni mancati fischi, Lupusor è bravo ad accorciare sul meno 3, poi Cagnardi prende un tecnico per proteste e Bergamo torna avanti sul 26-21 con i liberi di Da Campo; nervosismo alle stelle, Jones è bravo ad approfittarne per il +7, la BCC in totale confusione e sempre l’americano piazza il 39-31 del massimo vantaggio. Treviglio però reagisce con i suoi lunghi, Nikolic-Borra trovano 5 rapidi per accorciare le distanze, poi sull’ultima azione Zugno trova un jump all’indietro per il 41-36 dell’intervallo. Sarto-Reati riaprono tutti accorciando sul meno 1, ma un ispirato Zugno riporta la Withu avanti sul 49-44 con Bergamo che prova a tenere le redini del gioco; Nikolic carica la BCC, ma Pullazi risponde splendidamente dall’altra parte e Bergamo è sempre avanti di 5 lunghezze e Masciadri con la bomba infila il 61-53 che fa esplodere la panchina bergamasca. Nel finale Ancellotti trova un comodo appoggia per il meno 6 (55-61) al 30′. Bergamo è concentrata e brava a rispondere a ogni tentativo trevigliese, sempre 6 lunghezze di vantaggio per gli uomini di Calvani a 6.30′ dalla conclusione, quando Lupusor dalla panchina entra e piazza 5 punti mortiferi in un amen per il 64-65, Bergamo in totale blackout offensivo e un super Bogliardi e la bomba da distanza siderale di Pepe riportano avanti Treviglio dopo un’eternità sul +4, con Calvani obbligato a chiamare minuto. Masciadri trova subito una rapida tripla, ma Borra e Reati rispondo subito per il +5 BCC a 1′ dalla fine. Easley in lunetta trova un solo libero, mentre Pepe subisce sul tiro da 3 e facendo bottino  pieno allunga sul 76-69 a 33″ dalla conclusione. Bergamo non ne ha più, Treviglio con un ultimo quarto clamoroso ribalta e vince col punteggio di 81-71.

TREVIGLIO: Sarto 3, Nikolic 10, Reati 14, Bogliardi 4, Manenti, Ancellotti 8, Frazier 4, Pepe 13, Lupusor 10, Borra 15

BERGAMO: Da Campo 6, Bedini 2, Parravicini 3, Seck, Vecerina 4, Jones 14, Masciadri 8, Easley 9, Siciliano, Pullazi 14, Zugno 11

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.