Treviso è coriacea ma Milano si impone al Palaverde con un grande LeDay

Home Serie A News

DE’ LONGHI TREVISO – AX ARMANI EXCHANGE MILANO   77-82

(22-23; 20-22; 23-20; 12-17)

L’Olimpia Milano ritorna a giocare in campionato dopo la quasi perfetta gara di EuroLega al Forum contro il Bayern Monaco: nella trasferta di Treviso, coach Messina ritrova Vlado Micov, ma è ancora senza Shields, Hines, Brooks e Roll, mentre i padroni di casa sono reduci dalla bella vittoria esterna a Trento.

Dopo il minuto di silenzio in ricordo di Dado Lombardi, la partita vive un primo quarto molto divertente, con gli attacchi che la fanno da padrone: Akele e Logan da una parte, LeDay e Rodriguez dall’altra colpiscono a ripetizione, con quest’ultimo che manda a bersaglio una bella tripla in isolamento per far chiudere ai suoi il primo quarto con la testa avanti di una lunghezza.
Nel secondo quarto, coach Messina sceglie l’arma della zona: Imbrò e Logan vanno a segno dalla distanza, Milano perde un po’ troppi palloni e Treviso tiene la gara in equilibrio, nonostante i canestri di Delaney e Tarczewski. LeDay continua a dominare nel pitturato, ma le due squadre fanno molta fatica a mettere punti sul tabellone: sono tante le occasioni sprecate da entrambe le parti, Mekowulu ne mette 4 in fila, Datome e LeDay gli rispondono ed il primo tempo termina 42-45.

Tarczewski sale in doppia cifra in apertura di terzo periodo, ma Treviso è più che in partita: Mekowulu e Akele segnano da vicino, Logan da lontano e la gara è di nuovo in parità. Il match è molto spezzettato dai continui fischi degli arbitri, e molti giocatori si caricano presto di un alto numero di falli commessi: dopo una tripla di Logan, Rodriguez e Datome rispondo per Milano e Menetti è costretto al timeout sul 56-59. Milano trova un piccolo margine sul 58-65 ma Treviso è intensa in difesa e rimette il punteggio in equilibrio a quota 65 al 30′.

Russell e Imbrò firmano il vantaggio casalingo nei primi possessi dell’ultimo quarto, Milano fa molta fatica in attacco e Treviso rimane davanti: Punter muove il punteggio per Milano con una tripla e la gara è di nuovo in parità a 5′ dal termine. LeDay e Rodriguez sono tutto l’attacco per Milano, Treviso si affida a Logan per rimanere aggrappata: nel finale Chillo fallisce per due volte la tripla dell’aggancio e l’Olimpia la chiude con i liberi di Rodriguez.

TREVISO: Imbrò 8, Piccin 1, Mekowulu 17, Logan 19, Chillo 5, Russell 3, Bartoli NE, Sokolowski 14, Vildera, Carroll NE, Akele 10.

MILANO: Moraschini 4, Datome 6, LeDay 24, Punter 3, Rodriguez 16, Delaney 12, Biligha 2, Micov 4, Gravaghi NE, Cinciarini, Moretti, Tarczewski 11.

 

 

Francesco Manelli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.