Trieste si fa un bel regalo di Natale ed impone la prima sconfitta in campionato a Milano

Home Serie A Recap

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE – A/X ARMANI EXCHANGE MILANO

71 – 68

(16-14; 22-24; 15-21; 18-9)

All’Allianz Dome di Trieste i padroni di casa di Trieste affrontavano la capolista Milano nel primo match domenicale della dodicesima giornata della LBA Serie A. Alla fine a spuntarla, dopo una partita sostanzialmente in equilibrio per tutta la sua durata, sono, a sorpresa, i padroni di casa, capaci di restare in scia dell’Olimpia per tutta la partita e aspettare il momento giusto per vincere. Eesordio tra le fila dei giuliani anche del neo acquisto giuliano Corey Davis. Banks, 19 punti, è il mattatore del match per i padroni di casa, oltre a Fernandez e Mian, che chiudono con 10 punti a testa, mentre agli ospiti non bastano i 16 punti di Daniels e i 12 di Bentil. Di seguito il resoconto completo del match.

L’Olimpia parte forte con un 5-0 di parziale, in cui spiccano Melli e l’ex Alviti, ma Trieste risponde presente con Banks e Konate per il pareggio immediato. Situazione di parità che permane anche a metà periodo sul 7-7, fino a quando Banks spara da tre per il +3 giuliano. I padroni di casa cercano di restare avanti, ma Daniels e compagni giungono presto al nuovo pareggio (11-11), che significa nuovamente grande equilibrio fino al termine del quarto, che si chiude 16-14. Nel secondo periodo Fernandez segna subito il +5, l’Allianz prova a restare in vantaggio con Delia, ma Milano rimette la testa avanti con Daniels e soprattutto con Bentil, trovando il 23-28. Tocca allora a Lever e Banks tenere attaccata Trieste, che non fa scappare via i suoi avversari. Al termine del primo tempo,. così, succede di tutto: Konate e Mian rimettono avanti i padroni di casa di due punti, ma Grant impatta allo scadere dalla lunetta per il  38-38 che chiude la prima frazione di gioco. 

Al rientro in campo Daniels e Grant sparano subito due bombe in fila che valgono il +6 Olimpia, ma Mian e Davis non ci stanno e la gara torna in parità sul 44-44. Ancora grande equilibrio, quindi, anche nel terzo periodo con l’Allianz a pronta a rispondere colpo su colpo alle giocate di Daniels e Bentil con Davis e Konate, tanto che a metà quarto siamo sul 49-52. Melli e compagni però riescono ad allungare, anche grazie ad una buona difesa, al termine del periodo, che si chiude così 53-59. Nell’ultimo quarto Mian e Delia riportano subito sotto i padroni di casa di sole due lunghezze, mentre Milano si affida a Daniels e i suoi campioni per restare avanti. L’Allianz però resta attaccata, soprattutto grazie a Banks e quando mancano cinque minuti al termine il punteggio è ancora in bilico (63-66). Proprio il numero #1 dei padroni di casa e poi Fernandez trovano poco dopo due triple importantissime che significano +3 per i padroni di casa, mentre l’Olimpia fatica a ritrovarsi. Melli però non ci sta e a pochi secondi dal termine trova il tap-in del -1. Si decide così tutto negli ultimi secondi: Milano spende subito fallo, Fernandez però dalla lunetta è glaciale e fa 2/2, mentre il tentativo disperato di Daniels non va a buon fine. Trieste vince così 71-69 ed impone il primo stop in campionato all’Olimpia.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: Banks 19, Davis 7, Fernandez 10, Konate 9, Deangeli, Mian 10, Delia 9, Campogrande NE, Grazulis 4, Lever 3;

Coach: Franco Ciani

A/X ARMANI EXCHANGE MILANO: Melli 8, Grant 9, Tarczewski 4, Ricci, Biligha 3, Hall 4, Baldasso 2, Daniels 16, Alviti 10, Bentil 12, Datome NE;

Coach: Ettore Messina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.