Una stoica Bergamo respinge l’assalto di Mantova e si aggiudica Gara 5: gli orobici volano ai quarti di finale!

Home Serie A2 Recap

BERGAMO BASKET 2014 – STINGS MANTOVA 72-70

(23-10; 13-8; 24-28; 12-24)

Bergamo si aggiudica una pazzesca Gara 5 mandando al tappeto una mai doma Mantova e vola ai quarti di finale,casa dove affronterà Montegranaro. Prova fantastica degli uomini di Dell’Agnello, che, privi di Taylor (frattura alla mano), riescono a respingere il furioso assalto ospite della ripresa grazie alle fondamentali giocate di Roderick (24 punti) e Benvenuti (18 punti). MVP della gara il giovane Ferdi Bedini che con poco meno di 60 secondi da giocare realizza il definitivo canestro della vittoria. Le speranze di Mantova si spengono sul ferro dopo il tiro allo scadere di Visconti.

Primo quarto tutto a firma giallonera: Roderick parte fortissimo, Fattori e Casella lo seguono a ruota e Bergamo, dopo soli 6 minuti, prova il primo allungo di serata. Gli uomini di Dell’Agnello rischiano molto difendendo aggressivamente, ma la mossa paga, Mantova non trova praticamente mai la via del canestro (0/6 da tre nel primo quarto) e i gialloneri scappano via con un parziale di 13-2. A fine quarto Bergamo conduce per 23-10.

Iniziano i problemi di falli per gli orobici (con Taylor infortunato Bergamo ruota in 8, compreso il giovane Bedini) che dopo soli 2 minuti di gioco sono già in bonus. Ghersetti e Veideman provano a lucrare qualche punto dalla lunetta, ma Benvenuti e compagni non accennano a fermarsi e Bergamo tocca il nuovo massimo vantaggio (+17, 31-14). Mantova non riesce a sbloccarsi, (4/19 da due, 0/6 da tre), il nervosismo degli ospiti sale col passare dei minuti e Finelli viene anche punito con un tecnico: al riposo lungo i padroni di casa continuano a condurre sul 36-18.

Coach Finelli abbassa il quintetto con Ghersetti nello spot da centro, Mantova stringe le maglie in difesa e l’attacco di Bergamo si inceppa: nei primi 5 minuti del periodo gli ospiti piazzano un parziale di 9-4, sarà Roderick a fermare l’emorragia dei gialloneri con un’imperiosa schiacciata in contropiede. Raspino sblocca i suoi dalla lunga distanza con due bombe consecutive, gli risponde Fattori con lo stesso pane e Bergamo tenta ancora l’allungo (52-35). Roderick commette il suo quarto fallo di serata, Raspino e Visconti firmano un parziale di 9-2 e Mantova è di nuovo in partita (56-44). Si va all’ultimo mini
riposo con Bergamo avanti 60-46 dopo il canestro in acrobazia di Zugno sulla sirena.

Continua il momento positivo degli ospiti, bravi a cavalcare il momento negativo degli orobici, ancora senza Roderick (in panchina con 4 falli). Veideman e compagni aprono un nuovo parziale di 6-0, Mantova si riavvicina (60-52), Benvenuti respinge l’assalto dei biancorossi (68-57) ma per i gialloneri si accende la campanella falli (Zugno e Sergio 5 falli) quando sul cronometro ci sono ancora 4 minuti da giocare. L’attacco di Bergamo si ferma e Visconti spinge Mantova sul -5. Ultimi 60 secondi di gioco, arresto e tiro di Bedini, gli risponde Visconti da tre punti (72-68). Poi succede di tutto: con Mantova sul -2 Visconti sbaglia il game winner sulla sirena. E’ tripudio giallonera, Bergamo si aggiudica Gara 5 col punteggio di 72-70 e vola in semifinale.

BERGAMO: Augeri NE, Casella 4, Roderick 24, Bedini 2, Fattori 12, Zucca 2, Piccoli NE, Sergio 0, Marelli NE, Benvenuti 18+7rim, Zugno 10

MANTOVA: Guerra NE, Vencato NE, Veideman 8, Morse 3, Poggi 0, Metreveli 2, Raspino 18+11rim, Visconti 20, Ferrara 2, Albertini NE, Ghersetti 13, Maspero 4

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.