Venezia

Venezia rischia nel finale ma vince la prima di Eurocup contro l’Unics Kazan

Coppe Europee Eurocup Home

REYER VENEZIA 85-78 UNICS KAZAN

(19-21, 26-18, 27-16, 13-23)

Nel primo quarto Venezia prova subito ad andare avanti nel punteggio, trovando punti da Watt e Tonut. L’Unics però piazza un parziale di 13-2 a metà quarto ispirato da Holland e soprattutto dall’ex NBA Isaiah Caanan. Daye e un buon impatto di Fotu ricuciono lo strappo e i primi 10′ minuti si chiudono con la Reyer sotto solo di 2 punti (19-21). La difesa di Venezia sale di livello nel secondo quarto, l’Unics sporca la percentuali da tre e con 8 punti quasi consecutivi di Bramos i padroni di casa raggiungono il massimo vantaggio sul +10. I russi reagiscono sfruttando due falli banali di De Nicolao per 4 tiri liberi e la vena realizzativa di Jamar Smith che con 14 punti riavvicina i suoi sul -3, prima delle tripla sulla sirena di Stone che manda la Reyer al riposo lungo avanti di 6 (45-39).

Nel terzo quarto Smith ricomincia da dove aveva interrotto con 5 punti fulminei ma è poco supportato dai suoi compagni commettono qualche palla persa di troppo. Al contrario la Reyer è perfetta sia difensivamente che offensivamente, continua a tirare magnificamente sia dalla lunetta che da tre (sfruttando qualche lacuna difensiva dei russi) e con equa distribuzione dei punti arriva fino al +17 con cui comincia l’ultimo parziale (72-55). Il quarto quarto sembra servire solo a fissare il risultato finale ma la Reyer si rilassa un po’ troppo, Caanan e Smith non mollano e riportano l’Unics Kazan a solo -5 punti con meno di un minuto da giocare e palla in mano. Nel possesso decisivo però il tiro scheggia il ferro, Venezia segna due liberi e vince fissando il risultato sull’85-78.

VENEZIA: Casarin 6, Stone 3, Bramos 14, Tonut 11, Daye 10, De Nicolao 7, Vidmar 10, Chappell 4, Mazzola, Cerella, Fotu 4, Watt 10.

KAZAN: Brown 7, Antipov 7, Canaan 16, Zhbanov, Wolters, Seergev, Uzinskii 9, Smith 25, Razunov NE, Holland 14, Kolesnig, Kaimakoglu.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.