Venezia scintillante all’atto decisivo, batte Trento in gara-5 e vola in semifinale

Serie A Recap

Reyer Venezia – Aquila Basket Trento 87-62

(16-14; 24-10; 19-15; 28-23)

Finalmente una Venezia brillante ed efficiente emerge nel momento decisivo della serie contro l’ostica Trento e dilaga sul proprio parquet centrando vittoria e semifinale play-off: dopo un primo quarto sulla falsa riga delle sfide precedenti, Bramos e Daye hanno svoltato in maniera netta e tagliente la partita lasciando senza scampo un’Aquila che ha pagato a livello di fisicità e tenuta mentale nel corso dell’incontro.

L’avvio di gara rispecchia quanto visto nelle gare precedenti: tanta tattica e organizzazione difensiva combinata ad attacchi poco brillanti tengono il punteggio basso ma sempre equilibrato (7-5 dopo i primi 5′); gli attacchi vicino al ferro diventano la prima opzione per entrambe le formazioni, con Watt e Hogue come primi terminali, in un botta e risposta che vede al primo gong Venezia avanti 16-14. Nel secondo periodo i lagunari chiudono l’area costringendo gli avversari a tiri forzati: ne nasce un 6-0 che vale un primo strappo importante nella partita (22-14), grazie alla presenza fondamentale vicino al ferro di Vidmar e un Daye desideroso di riscatto; Trento soffre tremendamente la differenza di ritmo e intensità degli orogranata, che prendono il largo giocando con fluidità e concentrazione con Daye e Bramos. I due reyerini predicano una splendida pallacanestro su ambo le metà campo e l’Aquila sprofonda a -20 (38-18), poi Craft prova a dare un fievole segnale da parte dei bianconeri in finale di quarto; ma all’intervallo il 40-24 sul tabellone chiarisce il dominio veneziano sulla partita.

Al rientro in campo gli ospiti mettono una buona volontà per riprovare a rimettersi mentalmente in partita, ma non è sufficiente contro questa Venezia, che con le triple di Bramos ed Haynes soffoca le possibilità bianconere (47-31): i lagunari non forzano la mano cercando di mantere il cospicuo vantaggio, mentre sul fronte trentino arrivano risposte solo da Craft e Hogue, troppo poco per riaprire i conti. Le palle perse e le sporche percentuali dall’arco non aiutano gli uomini di Buscaglia, che scivolano nuovamente indietro fino al 59-39 che sembra mettere un mattone pesante sulla partita prima del quarto finale. Il periodo finale è ancora monologo Reyer che controlla (toccando anche il +29 con un Haynes caldissimo dall’arco) e vola a vincere per 87-62.

 

VENEZIA: Haynes 23, Stone 4, Bramos 19, Daye 13, De Nicolao 6, Vidmar 7, Biligha n.e., Giuri, Mazzola 3, Cerella, Watt 12, Casarin

TRENTO: Marble 16, Pascolo, Mian, Forray 7, Flaccadori, Craft 13, Mezzanotte ne, Gomes 14, Hogue 11, Lechtaler ne, Jovanovic 1

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.