WNBA: Zandalasini fuori al primo turno. Le sue Lynx sconfitte dalle Los Angeles Sparks

Estero Home

Le Minnesota Lynx, detentrici del titolo WNBA, sono state eliminate subito al primo turno dei playoff, allo Staples Center, contro le rivali storiche delle Los Angeles Sparks. La sconfitta per 68-75 condanna la cestista azzurra, Cecilia Zandalasini alla prematura eliminazione, salutando così la possibilità di bissare il successo della passata stagione. Prestazione opaca quella di ‘Zanda‘ che, partita in quintetto nel ruolo di ala piccola, realizza solo 3 punti (primo tiro del match con una tripla dall’angolo) in 25 minuti. Le Lynx, che sono state in vantaggio anche di 11 punti (32-21) hanno tentato sino all’ultimo di vincere la partita ma complice anche un disatroso ultimo quarto della Moore (MVP dell’All Star Game femminile), hanno dovuto cedere il passo alle californiane, che ora vedono la strada spianata verso il titolo WNBA. Nonostante la delusione dipinta sul volto della cestista italiana, che sperava in qualcosa di meglio per lei e per la sua franchigia, abbozza comunque un sorriso al termine della gara. Queste le sue parole:

Per me è stata la mia prima stagione intera, la vivo come tale ma non perché non consideri l’anno scorso. Ho visto quanto valgo davvero e quanto posso dare a questa squadra. A Minneapolis mi sono trovata bene: non è la classica metropoli, il clima è buono, ho vissuto tre mesi belli e mi sono divertita”.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.