Il solito Bamforth non basta, Sassari perde anche contro Capo d’Orlando

Serie A Recap

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Betaland Capo d’Orlando 81-88
(18-19; 20-28; 18-24; 25-17)

Dopo le sconfitte maturate contro Monaco, Cremona e Juventus Utena, la Dinamo Sassari perde anche contro la Betaland Capo d’Orlando e mette a serio dubbio la partecipazione alle prossime Final 8: 3-4 il record della Dinamo. Dal canto suo, Capo d’Orlando  firma la terza vittoria nelle ultime quattro partite di campionato.

Nei primi minuti del match le due squadre trovano con difficoltà la via del canestro e dopo l’iniziale 0-5 orlandino è Sassari che prova a prendere le redini del match e con il canestro di Randolph in contropiede si porta sul +4: 11-7. Gli ospiti grazie ai lampi del solito Edwards rimangono a contatto e all’8′ sono avanti 13-14. Bamforth e Jones sono gli unici terminali offensivi della Dinamo che chiude il primo periodo sotto 18-19.

Il secondo periodo si apre con la tripla di Ikovlev e l’infortunio di Irhing. Sassari non segna ed Edwards realizzando il suo 11esimo punto, porta Capo d’Orlando sul +6 costringendo Pasquini a chiamare timeout (18-24). Hatcher ridà fiato alla Dinamo, ma la musica non cambia e gli ospiti amministrano il proprio vantaggio: 25-32. Atsur e Alibegović fanno volare l’Orlandina che con il 3/3 dalla lunetta dell’ex Torino va a condurre sul +10: 30-40. Il quarto scivola via senza nessuna particolare emozione e i siciliani vanno al riposo avanti 38-47.

Sassari, con le triple di Hatcher e Bamforth, prova a rifarsi sotto, ma ancora una volta Capo d’Orlando si fa trovare attenta e trascinata da un superbo Ikovlev si porta sul +12: 46-58. I paladini di coach Di Carlo continuano a premere il piede sull’acceleratore e anche complici i 4 falli di Hatcher e Devecchi ottengono il massimo vantaggio a +18: 53-71. La tripla del solito Bamforth vale il 56-71, punteggio che segna la fine del terzo quarto e la Dinamo va all’ultimo mini intervallo con i fischi del pubblico di PalaSerradimigni a fare da cornice alla partita.

Il canestro di Jones apre l’ultimo periodo, poi i canestri di Ikovlev e Kulboka allungano il distacco tra le due compagini: 60-76. Complice anche un fallo antisportivo fischiato ad Alibegović, la Dinamo prova a riavvicinarsi e si porta a -9 (67-78), prima che la tripla del solito Edwards allo scadere dei 24″ ghiacci il PalaSerradimigni: 67-79. Jones prova a riportare Sassari in partita, ma Alibegović con un tiro dai 6.75 chiude definitivamente i conti. A nulla serve, nei secondi finali il forcing finale dei sassaresi: 81-88 il punteggio finale.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Spissu 13, Bamforth 26, Planinić 0, Devecchi 0, Randolph 8, Pierre 10, Jones 13, Hatcher, 11 Polonara 0, Picarelli NE, Tavernari NE

Betaland Capo d’Orlando: Alibegović 11, Ihring 0, Atsur 14, Kulboka 10, Laganà 0, Strautins NE, Delas 10, Edwuards 24, Wojciechowski 0, Carlo Stella NE, Ikovlev 19, Donda NE

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.