Dwyane Wade e i problemi di salute di Kevin Love: “Sottovalutai troppo la sua situazione”

Home NBA News

A distanza di quasi tre anni dal forfait contro OKC che interessò la stagione e, in via più allargata, la vita di Kevin Love, spuntano sviluppi riguardanti le settimane precedenti e dei possibili intrecci con uno dei due ex compagni di squadra interessati, Dwyane Wade e Isaiah Thomas. Sviluppi ai tempi riportati da The Athletic e recentemente parzialmente confermati dalla stessa leggenda dei Miami Heat.

Ospite nel podcast “What’s in your Glass?” di Carmelo Anthony, Wade ha confessato come in quegli anni avesse sottovalutato la situazione mentale del compagno di squadra, vittima di attacchi di panico e all’apparenza considerato debole dal compagno. «Gli stavo spesso addosso, mi comportavo come il veterano che spingeva i compagni di squadra verso il meglio. Era la mia ultima possibilità di vincere il titolo e non sapevo assolutamente soffrisse così» le parole del ter volte campione NBA, che ha inoltre aggiunto «l’accaduto uscì nei giornali e una volta lasciati i Cavs, Kevin (Love ndr) divenne simbolo e voce per quanto riguarda la salvaguardia della sanità mentale. E io non ne avevo idea ai tempi».

Più che imbarazzo, da parte di Wade sembra esserci tanta amarezza e dispiacere per quanto accaduto: «A Kevin potrei non piacere più dopo quell’episodio, ma se mai avessi l’opportunità di rincontrarlo vorrei solo scusarmi per tutto […] le mie intenzioni erano buone, volevo solo dirgli che lui ci serviva in quel momento ma non sapevo proprio cosa gli passava per la testa e quanto fosse seria la situazione». Si attende una risposta da parte del lungo in uscita dai Cavs, ma ci sarà mai?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.