armoni brooks

EA7 Milano, la prima firma dell’estate è una sorpresa: ecco Armoni Brooks

Home Serie A News

Josh Nebo, Zach LeDay, Nenad Dimitrijevic: certo, a suo tempo. Intanto la prima ufficialità dell’estate in casa Olimpia EA7 Milano è quella di Armoni Brooks, un nome mai finora apparso tra i rumors. L’americano arriva dalla G-League, nell’ultima stagione ha giocato con gli Ontario Clippers segnando 15.5 punti di media.

Brooks, guardia classe 1998, è stato undrafted nel 2019 e ha poi collezionato 84 partite in NBA con Houston, Toronto e Brooklyn, segnando 6.6 punti di media. La sua migliore stagione è stata quella da rookie, con i Rockets: 20 partite e 11.5 punti di media.

Sulla carta arriva per sostituire Devon Hall, andato al Fenerbahçe. Il comunicato di Milano:

La Pallacanestro Olimpia ha raggiunto un accordo fino alla stagione 2025/26 con la guardia Armoni Brooks, 1,91, nato a Waco, Texas, il 5 giugno 1998, proveniente dagli Ontario Clippers della G-League.

ARMONI BROOKS – “Sono super entusiasta di unirmi alla famiglia dell’Olimpia Miano. Giocare per un club storico come questo è un onore così grande che non vedo l’ora di venire in Italia e competere in una delle migliori leghe del mondo e di giocare contro alcuni dei migliori avversari che ci siano in questo sport. Mi sento fortunato di avere ricevuto questa grande opportunità e darò il meglio di me stesso ogni giorno per essere sicuro di vincere il più alto numero di partite che sarà possibile vincere”.

LA CARRIERA – Armoni Brooks ha giocato alla McNeill High School vicino Austin, Texas, prima di iscriversi alla Houston University sotto la guida di Coach Kelvin Sampson. Nei Cougars, ha giocato tre anni. Nel secondo segnava 9.3 punti per gara con il 41.9% nel tiro da tre; nel terzo anno, l’unico in quintetto, segnava 13.4 punti per partita con 6.9 rimbalzi e il 39.0% nel tiro da tre punti. Nel 2019, si è dichiarato per i draft NBA ma non è stato scelto. Ha firmato per gli Atlanta Hawks ma dopo essere stato tagliato ha militato nella loro squadra affiliata di G-League (i College Park Skyhawks). L’anno seguente ha giocato nei Rio Grande Valley Vipers, per poi debuttare nella NBA a Houston. Nel giro di tre stagioni, ha giocato in tre squadre differenti (dopo i Rockets, Toronto e Brooklyn) con 84 presenze in campo e 6.6 punti per gara. Nell’ultima stagione dopo 10 gare con Brooklyn, ha giocato nella G-League prima a Long Island e poi ad Ontario. Nella G-League, vanta 116 presenze in stagione regolare e 30 nello Showcase con 13.6 punti per gara e il 38.4% da tre su 7.4 tentativi per partita.

NOTES – Nel 2017/18 è stato miglior sesto uomo della AAC conference giocando a Houston. Nel 2018/19, è stato incluso nel secondo quintetto di conference e nel primo del Torneo della AAC.

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.