Esclusiva BU – intervista a Raphael Gaspardo “L’unione è la chiave dei nostri successi”

Esclusive Home

 

Basketuniverso ha intervistato per voi Raphael Gaspardo, ala-centro della Vanoli Cremona, la squadra è reduce da 7 vittorie consecutive e al comando della classifica del campionato di serie A.

ross gaspardo cantù cremona

 

Venite da 7 vittorie consecutive in campionato, come commenti questo splendido momento di forma da parte della squadra?

Non è mai facile vincere così tante partite di fila, ma se torno indietro pensando partita dopo partita, ti posso dire che ci siamo conquistati una partita alla volta, passo dopo passo. Siamo sempre entrati in campo determinati e concentrati, ora speriamo di poter continuare così.

Quale pensi che sia la chiave dei vostri successi?

Siamo una squadra molto unita e ci alleniamo bene durante la settimana. Un altro fattore che ci aiuta molto è difendere con l’aggressività e l’intensità giusta.

Come valuti il tuo impatto con la Serie A e sei soddisfatto del tuo inizio di stagione?

Sono abbastanza soddisfatto, anche se alcune partite avrei potuto fare molto meglio. Sto crescendo partita dopo partita e sto cercando di adattarmi al meglio possibile al gioco fisico e soprattutto di migliorare nelle letture di gioco che ci sono da fare in questa categoria. Credo che quello che sto compiendo è un processo di crescita e io mi sto allenando al massimo e impegnando a fondo per migliorare e arrivare al più presto al livello che c’è in Serie A.

Secondo te quali sono i punti di forza del tuo gioco e quali gli aspetti sui quali devi ancora migliorare?

Sicuramente gli aspetti di forza del mio gioco sono l’atletismo e la mia versatilità, perché nonostante la mia altezza sono piuttosto rapido rispetto ai miei pari ruolo. Mentre devo migliorare la costanza nel tiro da 3 punti, perché è ancora alterno, ma ci sto lavorando molto, e le letture offensive, che piano piano comprendo meglio.

Da quale tuo attuale compagno di squadra pensi di poter imparare maggiormente?

Sicuramente i due nazionali, ovvero Vitali e Cusin, mi stanno insegnando molto grazie alla loro esperienza e ai consigli che mi danno continuamente su come approcciarmi alla partita, sui movimenti da compiere e in che modo farli. Mentre dai miei compagni americani apprendo alcune cose anche solo guardandoli e osservando l’aggressività che mettono in campo.

Grazie anche agli ultimi risultati maturati, pensi che l’obiettivo ufficiale della squadra possa essere il raggiungimento dei Playoff?

Suppongo sia ancora presto per dirlo, dato che non è ancora terminato il girone d’andata, ma l’obiettivo primario della società è la salvezza. Non me la sento di dire che andremo ai Playoff sicuramente, ma è bello pensarci e sognare.

Qual è l’obiettivo che hai come giocatore per questa stagione?

Trovare continuità partita dopo partita e mantenere un rendimento costante.

Invece guardando al futuro? 

Essere sempre al massimo livello del campionato italiano, cioè la Serie A, che è un palcoscenico importante. Spero di poter raggiungere in futuro la presenza in quintetto base attraverso l’impegno.

gentile milanoNegli anni a Treviso sei stato allenato da Jasmin Repesa e sei stato compagno di squadra, tra gli altri, di Alessandro Gentile. In cosa Gentile è migliorato maggiormente e come era il tuo rapporto con l’attuale allenatore di Milano?

Alessandro è migliorato nella sua leadership, non che prima non ne avesse, ma per diventare capitano di una squadra così importante come Milano e fare ciò che ha fatto lui in Nazionale ci vuole una grande leadership e tanto carattere. Tecnicamente è stato sempre molto bravo, ciononostante è migliorato molto nel controllo del corpo e ha fatto progressi anche fisicamente. Per quanto riguarda il mio rapporto con Repesa, posso dire di avere un buon ricordo di lui e, anche se quell’anno non ho messo piede in campo e mi allenavo solamente con la squadra, mi ha dato numerosi consigli per farmi migliorare.

Basketuniverso ringrazia Raphael Gaspardo per la disponibilità dimostrata e gli augura di poter continuare a deliziare il pubblico di Cremona con i suoi voli sopra il ferro.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.