Fontecchio Utah

Gli Utah Jazz sono disponibili a cedere quasi chiunque

Home NBA News

Gli Utah Jazz avevano iniziato la stagione regolare essendo, sulla carta, una delle peggiori squadre NBA. Invece, complici un avvio inaspettatamente positivo e un galleggiamento successivo, sono noni con un record di 24-25, con possibilità di fare i Playoff. In estate i Jazz hanno fatto incetta di scelte al Draft grazie alle trade che hanno portato alle cessioni di Donovan Mitchell e Rudy Gobert, ma inaspettatamente proprio la scelta già loro in origine potrebbe essere meno appetibile del previsto.

I Jazz potrebbero dunque indebolirsi consapevolmente alla trade deadline, un po’ per evitare di rimanere nel “limbo” di essere una squadra non abbastanza forte per vincere né abbastanza scarsa per avere scelte alte al Draft, un po’ per collezionare altre pick. Secondo Marc Stein, Utah sarebbe disposta a cedere chiunque al momento, fatta eccezione per Lauri Markkanen e Walker Kessler. Il finlandese è una delle più grandi sorprese della stagione NBA, finalmente sbocciato e autore finora di 24.8 punti di media, mentre il rookie Kessler, arrivato proprio nello scambio per Gobert da Minnesota, è diventato il centro titolare e uno shot blocker tra i migliori in circolazione (2.0 stoppate di media giocando solo 20′).

Tra i cedibili quindi ci sarebbe anche il “nostro” Simone Fontecchio, arrivato in estate dal Baskonia. L’azzurro nelle ultime settimane ha trovato davvero poco spazio, dopo qualche buona prestazione a novembre compreso il game-winner in schiacciata contro Golden State. Fontecchio ha finora segnato 3.6 punti di media ma dal 20 dicembre non va in doppia cifra di minuti, comparendo solo in 3 delle ultime 13 partite degli Utah Jazz.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.