Il tesseramento di JaJuan Johnson bloccato per Cantù, si attende la Corte Federale

Serie A News

L’interessamento dell’Acqua Vitasnella Cantù nei confronti dell’ex Pistoia JaJuan Johnson e la strategia ideata dal GM Della Fiori per firmarlo nonostante i visti esauriti per questa stagione riportati in mattinata si sono trasformati in realtà. Secondo quanto riportato da Spicchi d’Arancia, sebbene la FIP avesse accolto la richiesta alcuni club di Serie A, tra cui l’Olimpia Milano avversaria di Cantù nel derby di domenica sera, si sono opposti, facendo ricorso.

La palla passa ora alla Corte Federale (riunione fissata lunedì prossimo), che dovrà pronunciarsi sulla possibilità del tesseramento da parte di Cantù, che sta sfruttando a proprio favore un cavillo del regolamento senza contravvenire ad alcuna regola effettiva. Quel che è certo, però, è che Johnson non potrà essere in campo contro Milano, il che da una parte complicherà la vita dei brianzoli e dall’altra la renderà più facile a coach Corbani, che altrimenti avrebbe dovuto lasciare in tribuna probabilmente LaQuinton Ross, positivissimo nell’ultima vittoria contro Caserta.

Cantù comunque dalla domenica successiva al derby, in caso di firma di Johnson, dovrà lasciare in tribuna ben due dei sette aventi visto a roster (Ross, Heslip, Hasbrouck, Hall, Berggren, Hodge e appunto Johnson) e portà tornare ad operare sul mercato con l’ottavo visto, che a questo punto però costringerebbe il club ad un taglio tra i sette sopra menzionati.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.