Kenneth Faried visto male dalla dirigenza dei Denver Nuggets?

Home NBA News

Sacramento Kings v Denver Nuggets

Qualche giorno fa Kenneth Faried, con i Denver Nuggets attualmente sul 2-7, era uscito allo scoperto manifestando il proprio cattivo umore per la situazione della squadra: “Siamo stanchi di tornare a casa sconfitti”.

Certo il momento dei Nuggets è molto difficile e Faried, da parte sua, sta deludendo le aspettative che si erano create intorno a lui dopo un grande Mondiale giocato in Spagna e un quadriennale da 50 milioni di dollari firmato il mese scorso. Per il lungo solo 12.0 punti e 7.9 rimbalzi di media nelle prime 9 uscite stagionali, troppo poco per il giocatore che era stato designato come il leader della franchigia.

Ora spuntano però anche alcuni report, firmati ESPN, secondo i quali Faried non sarebbe ben visto dalla dirigenza dei Nuggets. Il rinnovo sarebbe infatti arrivato più per l’impatto che The Manimal ha sui fans che per ciò che ai “piani alti” si pensa possa davvero portare alla causa di Denver, tanto è che l’anno scorso più di una volta era stato inserito in alcune trattative. Una fonte anonima avrebbe confessato:

Faried è un ottimo giocatore e dà sempre il massimo, ma non è ben visto dalla dirigenza. Questo viene sottovalutato, lui dice molte cose senza pensare e ritiene di essere “the guy”.

E’ risaputo che un rinnovo di contratto, specialmente nella NBA, non ti esclude dal tavolo delle trattative per eventuali trade, potrebbe essere il caso di Faried, che poco tempo fa aveva ammesso come il rapporto con coach Brian Shawn non fosse dei migliori, riferendosi all’anno scorso (il primo dell’allenatore sulla panchina dei Nuggets, ndr) con queste parole: “Abbiamo avuto qualche divergenza per via di alcune sue idee, io volevo solo fare il mio e giocare più minuti. Ero frustrato”.

Francesco Manzi

1 thought on “Kenneth Faried visto male dalla dirigenza dei Denver Nuggets?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.