irving

Kyrie Irving non nomina i Nets, ma lancia una bordata sui social

Home NBA News

Kyrie Irving ha parlato poco dopo che la notizia della sua richiesta di trade si è diffusa. Lo ha fatto su Twitter, dal suo account che da qualche tempo ha il nome di “Hélà”, ovvero il suo nome in lingua nativa americana. Irving non ha mai nominato i Brooklyn Nets, coi quali ha avuto a tratti un rapporto conflittuale almeno negli ultimi due anni. Ma ha lanciato una vera e propria bordata, parlando di “odio” e di “manipolazioni”.

“Ai miei colleghi: SIATE VOI STESSI e CRESCETE! Tenete intorno a voi le persone che VI CELEBRANO incondizionatamente e apprezzano il duro lavoro che ci mettete. Distanziatevi dalla gente che manipola, odia e causa dolore” ha scritto Irving. Visto il tempismo, è molto facile leggervi un messaggio proprio ai Nets. Qualche mese fa, all’inizio della stagione, Brooklyn aveva punito il giocatore per alcune sue uscite considerate anti-semite, sospendendolo per diverse partite. Prima ancora, nella scorsa stagione, avevano deciso di metterlo fuori squadra quando aveva rifiutato di vaccinarsi contro il Covid.

Non è un segreto che Kyrie Irving voglia un rinnovo al massimo salariale e con un contratto lungo, proprio la durata dell’accordo era già stata l’ostacolo principale nei mesi scorsi. I Nets, dopo quanto accaduto in questi due anni, non si fidano più dei comportamenti del playmaker.

Guarda anche: “La storia dimenticata di Michael Jordan” sul nostro canale YouTube

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.