La madre di Vanessa Bryant le fa causa con accuse molto pesanti

Home NBA News

Continuano i problemi interni alla famiglia Bryant, o meglio alla famiglia Laine, quella della moglie del Black Mamba. Noto il furente litigio tra Vanessa e sua madre, Sofia Laine, che l’ha accusata di averla cacciata di casa e di aver venduto la sua automobile, attacchi ai quali la vedova di Bryant ha risposto veementemente.

Ora a quanto sembra Sofia Laine avrebbe fatto causa alla figlia, affermando di aver lavorato come assistente di Vanessa e Kobe e come tata delle loro figlie senza mai essere pagata. Secondo la donna, Kobe le avrebbe promesso di prendersi cura di lei per sempre, e successivamente alla sua morte addirittura “Vanessa Bryant si sarebbe assicurata di infrangere ogni promessa fatta dal marito”. Ma le pesanti accuse inerenti alla vita privata di Vanessa proseguono: secondo sua madre, uno dei motivi che avrebbe spinto la donna a cacciarla di casa, sarebbero i suoi rimproveri relativi alla vita mondana che essa continuava a condurre nonostante la recente morte di Kobe nei mesi scorsi. Laine avrebbe considerato “estremamente inappropriato e problematico” questo comportamento, ammonendo la figlia che sarebbe dovuta stare a casa a piangere la scomparsa del marito e della loro figlia Gianna, invece che presentarsi a vari eventi.

Vanessa Bryant ha negato qualsiasi accusa tramite un post su Instagram.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.