Lega Gold, settima giornata: Brescia da sola al comando, cadono Biella, Torino e Veroli

Home

Settima giornata di Lega Gold ormai archiviata dopo 8 partite dense di emozioni e ricche di spunti interessanti . Ad aprire le danze ci ha pensato il classico anticipo del sabato sera, che ha visto il successo di Trento in casa contro Napoli. 91 a 86 il punteggio in favore dei padroni di casa trascinati dai 21 punti di Elder, ben supportato dal duo Triche-Pascolo a referto con 18 punti ciascuno. Ai campani non è bastata la vena ottima dell’ex Veroli Brkic, miglior realizzatore del match con 24 punti. L’Aquila Basket si conferma così nel gruppone delle seconde in classifica, mentre Napoli continua a navigare in acque torbide.

Per quanto riguarda le partite domenicali non si può non partire dalla sfida al vertice che ha visto impegnate Brescia e Biella con il successo dei lombardi per 92 a 88. Nonostante l’Angelico abbia beneficiato della straordinaria prova di Hollis e Voskuil, autori rispettivamente di 28 e 26 punti, è stato il collettivo dei lombardi a prevalere grazie ad una prova di squadra ottima con 5 uomini in doppia cifra, fra cui spicca il ventello di Ray Giddens. Per la Centrale del Latte ora è primato solitario con gli uomini di Corbani che restano invece impantanati nel corposo novero di squadre a quota 10 punti.

Fra queste squadre c’è Torino che manca la possibilità di andare in testa con Brescia, perdendo in casa contro l’Orlandina 76 a 82. Ghiotta occasione persa per Amoroso e compagni che pagano sicuramente l’assenza del capitano azzurro Mancinelli. Non bastano infatti i 23 punti del pivot ex Teramo che non riesce ad evitare ad i suoi la seconda sconfitta stagionale dopo quella nel derby con Biella. Per l’Upea grande prova della coppia D’Wayne Mays-Archie decisiva con 20 punti a testa mentre i veterani Soragna-Basile non incidono più di tanto. Pozzecco festeggia così la quarta vittoria consecutiva dopo un inizio sotto le aspettative.

Perde la chance di confermare la vetta anche Veroli che si arrende nel derby ciociaro a Pontegrande contro Ferentino.  Nel successo per  71 a 64 gli uomini di Gramenzi sono trascinanti dal grande ex Guarino che confeziona un match da 24 punti. Ferentino trova così la seconda affermazione del suo campionato mentre gli ospiti si mangiano le mani per l’ottima prestazione, non sfruttata, di Rodez Sanders che mette a segno 23 punti.

Chi sfrutta a dovere gli scivoloni delle prime della classe è la Sigma Barcellona che travolge la malcapitata Imola 97 a 62. Poco hanno potuto i romagnoli contro la terribile coppia americana Young-Collins che segna insieme più della metà dei punti della loro squadra: 55 totali con 28 per il centrone e 27 per il play. I siciliani fanno così un passo importante al contrario dell’Aget che non abbandona l’ultimo posto condiviso con Forlì.

Gli uomini di Galli però, a differenza dei corregionali, lottano fino alla fine contro la Tezenis Verona che dinanzi al suo pubblico soffre ma vince sul filo di lana 74 a 71. Determinanti i 17 di Taylor supportati dai 15 punti di Smith e dai 12 di Carraretto, tutti realizzati da dietro l’arco. La Tezenis dopo l’incredibile beffa patita a Capo d’Orlando per mano di Basile, riesce a salire a quota 6 punti a ridosso della zona play-off.

Zona dove si conferma la regolare e sorprendente Trapani che batte Trieste 87 a 80. Indiscusso Mvp del match Patrick Baldassarre con 18 punti  e 12 rimbalzi. Ai friulani, che subiscono la quinta sconfitta del campionato, non servono a nulla i 19 punti di un ottimo Tonut.

Per chiudere il cerchio la vittoria casalinga di Casale che lascia l’ultimo posto abbatendo Jesi 86 a 76. La Novipiù trova  in Jackson l’uomo-chiave della contesa con 21 punti da ascrivere al referto finale. Il PalaFerraris può così finalmente godere nonostante dall’altra parte ci sia stato il solito combattivo Mason Rocca trascinatore dei suoi con 18 punti e 8 rimbalzi ed anche la qualità di Goldwire che segna 20 punti e dispensa sei assist invano per la causa.

Vediamo quindi come è mutata la classifica al termine di questo settimo turno:

Centrale del Latte Brescia 12

GZC  Veroli 10

Manital Torino 10

Angelico Biella 10

Sigma Barcellona 10

Aquila Basket Trento 10

Lighthouse Trapani 8

Upea Capo d’Orlando 8

Tezenis Verona 6

Fileni BPA Jesi 6

Expert Napoli 6

FMC Ferentino 4

Pall.Trieste 2004 4

Novipiù Casale Monferrato 4

Aget Imola 2

Credito Romagna FC 2

[banner]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.