EuroLega CSKA Dubai

L’EuroLega a Dubai: cosa c’entra il CSKA?

Eurolega Europa Home

L’incontro dei rappresentanti dei 13 club-azionisti di EuroLega, tra cui anche il CSKA Mosca, a Dubai con le autorità locali di basket ha avuto come risultato ufficiale una dichiarazione piuttosto atipica, tuttavia, a questo punto, è abbastanza chiaro cosa vuole Dubai.

Come ha affermato il CEO di EuroLeague, Marshall Glickman, nella sua dichiarazione:

“Certo, siamo entusiasti del potenziale dell’Euroleague Basketball negli Emirati Arabi Uniti, ma è troppo presto per affrontare i dettagli”.

Il potenziale va di pari passo con l’espansione dell’EuroLeague. Secondo fonti di Eurohoops, era chiaro nella conversazione che passaggi come avere le Final Four a Dubai o Emirates Airlines come sponsor della competizione seguiranno l’inclusione nell’EuroLeaga di una squadra con sede a Dubai.

Questa è la decisione principale che gli azionisti di EuroLega devono prendere.

Dubai vuole avere una squadra in EuroLeague e, se così non fosse, il resto del piano non verrà eseguito.

L’aspetto curioso di questa vicenda è che in questo incontro c’era anche Andrey Vatutin, presidente del CSKA Mosca. Non è che la prossima squadra di EuroLega sarà il CSKA Dubai? La battuta arriva direttamente da Marco Pagliariccio, giornalista italiano molto attento alle dinamiche di EuroLega e della FIBA.

Non è detto che sia per forza collegato perché a Dubai c’erano alcune delle squadre azioniste della nuova EuroLega, tra le quali c’è anche il CSKA Mosca, nonostante quest’anno non vi partecipi per motivi legati alla guerra in Ucraina.

Leggi anche: Linton Johnson domina ancora in C Silver: 38 punti e W alla prima

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.