cambage

Liz Cambage rinuncia alle Olimpiadi per problemi di salute mentale

Home Nazionali Olimpiadi 2021

Parecchie settimane fa la tennista Naomi Osaka aveva deciso di rinunciare al Roland Garros per problemi di depressione. La storia della ragazza aveva fatto il giro del mondo, commentata anche da alcuni giocatori NBA tra i quali Steph Curry. Un caso simile ora ha visto coinvolta anche una giocatrice di basket per le Olimpiadi di Tokyo: Liz Cambage.

Cambage, centro australiana delle Las Vegas Aces in WNBA, era stata convocata come stella dell’Australia per le Olimpiadi. In questi giorni la giocatrice, una delle migliori della Lega femminile americana, era proprio a Las Vegas con la sua Nazionale per prepararsi ai Giochi. Nelle scorse ore Cambage ha però annunciato la propria rinuncia alle Olimpiadi, motivandola proprio con l’ansia generata dalla prospettiva di dover vivere parecchi giorni nella “bolla” olimpica di Tokyo, nella quale gli atleti dovranno vivere per evitare contagi.

“Non è un segreto che in passato io abbia sofferto di problemi di salute mentale e recentemente mi ha molto preoccupata la prospettiva di vivere nella bolla olimpica. Senza famiglia. Senza amici. Senza tifosi. Senza un supporto se non quello della mia squadra. Nell’ultimo mese ho sofferto di attacchi di panico, non riuscivo a dormire o a mangiare. Dover essere visitata da un medico ogni giorno per i miei problemi di ansia non è ciò che voglio in questo momento. Specialmente in un evento che è sotto i riflettori di questo mondo” ha scritto Liz Cambage.

Le dichiarazioni di Cambage seguono una precedente anticipazione di ESPN, che al contrario invece aveva riportato che l’esclusione sarebbe potuta arrivare per uno scontro fisico durante un recente scrimmage con la Nigeria.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.