ray allen garnett

NBA – Kevin Garnett rompe il silenzio sul suo rapporto con Ray Allen

Home NBA News

Quando Ray Allen, nella free agency 2012, decise di firmare con i Miami Heat del rivale LeBron James, i suoi compagni dei Boston Celtics non nascosero la propria rabbia. C’è chi ancora oggi, a distanza di quasi 10 anni, prova astio nei confronti di Allen per quello che viene paragonato ad un tradimento. Tra questi, il primo sicuramente è Kevin Garnett. La leggenda biancoverde non ha perso occasione, nel corso degli anni, di lanciare frecciatine all’ex compagno oppure di fare come se non esistesse. Un esempio è stato il discorso di ingresso nella Hall of Fame di Garnett qualche mese fa, quando aveva menzionato Paul Pierce ma non Allen tra i ringraziamenti.

Quando però Allen e Pierce sono stati inseriti insieme a lui nel 75th Anniversary Team della NBA, Garnett aveva fatto loro i complimenti sui social. Un comportamento insolito nei confronti di Ray Allen che aveva stupito tutti e aveva fatto pensare ad una riconciliazione. Riconciliazione che però non c’è stata: Garnett ha parlato del suo rapporto con l’ex compagno al New York Times. Sebbene KG auguri il meglio ad Allen, ammette anche che, se avessero voluto ricucire il rapporto, dopo tutti questi anni lo avrebbero già fatto.

Auguro il meglio a Ray e alla sua famiglia, supporterò qualsiasi cosa faccia. È tutto ciò che ho da dire. Penso che Ray stia vivendo la sua vita e io stia vivendo la mia. La penso così. Se avessimo voluto fare qualcosa insieme, lo avremmo già fatto a questo punto. Quindi è abbastanza ovvio com’è il nostro rapporto, ma auguro il meglio a tutti i miei compagni e alle persone con le quali ho giocato. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.