Pesaro-Brescia, le pagelle: McCree si spegne troppo presto e Blackmon non basta, Abass è un martello, bene anche Cunningham

Home Pagelle Serie A

VUELLE PESARO

J. Blackmon 6,5: La difesa di Brescia cerca di limitarlo, utilizzando anche colpi proibiti, ma quando riesce a liberarsi o a trovare una via di penetrazione fa sempre male. Ad inizio terzo periodo, punisce un paio di brutte letture difensive degli ospiti con tre triple in successione che, visto il momento delicato, erano oro colato per Pesaro. Peccato però che la squadra non lo ha seguito a dovere ed alla fine è stato costretto a forzare troppe conclusioni.

E. McCree 6,5: Parte con le marce alte già dai primissimi minuti e scherza con Hamilton; chiudendo il primo tempo a quota 19. Nel secondo tempo è tutt’altro giocatore, merito anche agli ospiti che hanno preso le misure in difesa; però va detto che ha passato troppo tempo a lamentarsi con coach e arbitri di falli non fischiati invece di giocare. Questo è un gran peccato perché quando pensa a giocare dimostra di essere un leader.

D. Artis 5: Non entra mai veramente in partita, non riesce ad essere veramente incisivo su entrambe le metà campo. Ha fatto anche grande difficoltà in difesa contro Vitali.

A. Shashkov 5: Il giovane talento russo va a fiammate, spesso sembra che non ci sia una vera via di mezzo: a tratti è presentissimo nel match e mette a segno punti e giocate importanti, in altri momenti del match in cui sembra che si trovi lì per puro caso.

A. Ancellotti 4,5: Il capitano della Vuelle lo si vede in campo per poco tempo e male.

M. Lyons 5,5: Il nuovo arrivato, come auspicabile, parte dalla panchina. L’inizio non è dei migliori dato che tira 0/3 da dietro l’arco, però si vuol far perdonare in difesa dove mette tantissima energia e voglia, peccato però che a volte eccede e commette falli evitabili. Nel secondo tempo, esattamente come il primo, l’eccesso di foga lo porta a commettere errori banali.

D. Monaldi 5: Gioca gli ultimi 40 secondi del primo tempo. Coach Boniciolli gli concede anche qualche minuto nel secondo tempo, probabilmente solo perché ancora Lyons si deve ambientare al meglio.

S. Zanotti 5: Ormai è uno del quintetto, la fiducia di coach Boniciolli è confermata anche dopo la sosta. Nel primo tempo si va vedere con una tripla in apertura e qualche buona giocata difensiva, però spesso si trova in difficoltà contro i lunghi ospiti. Abass, nel secondo tempo, lo gira e rigira a suo completo piacimento ed in attacco non è pervenuto.

E. Mockevicius 6,5: Come al solito il lituano, lotta su ogni palla che passa dalle parti del ferro e si fa trovare bene in attacco e, per questo, i compagni lo premiano spesso. Nel secondo tempo, con gli animi resi molto caldi da qualche dubbia decisione arbitrale, si fa prendere dall’emotività e si fa fischiare un tecnico evitabilissimo. Chiude con 16 punti e 14 rimbalzi.

All. Matteo Boniciolli 5: I suoi ragazzi partono molto bene, ma poi si perdono lungo il cammino. Ha dato subito molto fiducia ad un Lyons ancora abbastanza contratto. Non è ben chiara la dinamica della sfuriata a McCree, dopo che l’ala ha prodotto quasi venti punti nel primo tempo.

GERMANI BRESCIA

J. Hamilton 5: Una partenza non delle migliori, soprattutto in difesa dove concede praticamente tutto ad un McCree in serata e la cosa influisce anche in attacco dove tira male e non riesce mai a mettersi veramente in ritmo. Nel secondo tempo rimane molto più tempo a sedere dato che la squadra gira molto meglio senza di lui. L’unica insufficienza di Brescia è la sua.

A. Abass 8: Un motore. Costante dall’inizio alla fine, gioca una gara ai limiti della perfezione se non fosse per quelle due palle perse. Segna 18 punti, di cui 9 consecutivi nell’ultimo periodo durante la fuga bresciana, porta giù 6 rimbalzi e rifila anche 3 stoppate.

L. Vitali 6: Probabilmente coach Boniciolli aveva preparato una difesa apposta per lui, per cercare di limitare il cervello della Germani Brescia e, in parte, ci riesce. Il play emiliano però mantiene sempre la calma e riesce, come al solito, a far giocare in maniera ordinata i suoi.

T. Laquintana 6,5: Gioca giusto un paio minuti nel secondo quarto in cui non si combina granché. Pochi minuti nel secondo quarto in cui non si combina granché. Nel secondo tempo si comporta molto meglio e riesce anche a farsi vedere di più in attacco, oltre a segnare il buzzer beater in chiusura di 3° periodo.

J. Cunningham 7: La sua è una prova sicuramente positiva. Fa spesso un buon lavoro senza palla in attacco ed, a tratti, cerca di prendersi sulle spalle la squadra con le sue giocate; mentre in difesa ha l’arduo compito di limitare Blackmon e anche sotto questo aspetto non ha sfigurato.

G. Beverly 6,5: Il duello all’interno del match contro Mockevicius è accesissimo. Attacca il ferro e fa continuamente a sportellate, rischiando anche qualcosa. Nel secondo tempo gioca un po’ di meno, ma facendo sempre il suo sporco lavoro per fermare il lungo della Vuelle.

A. Zerini 6: Gioca bene e facile contro Ancellotti, però quando in campo torna Mockevicius fatica molto di più a rimbalzo e in fase difensiva. Nel secondo tempo è meglio del compagno di reparto, infatti Diana lo premia concedendogli molti minuti in più e preferendolo nel finale.

D. Moss 7: Come al solito è fondamentale in fase difensiva: anche lui si alterna su Blackmon e sui principali giocatori della Vuelle. In attacco gioca sempre con intelligenza e ciò gli permette di trovare sempre buoni tiri (13 punti con 3/5 da due e 1/1 da tre).

B. Sacchetti 6,5: Entra dalla panchina e prova a dare la sua classica zampata, oltre a portare tanta garra in difesa. A volte esagera tentando triple con poco senso logico che, puntualmente, finiscono fuori; ma nel complesso la sua partita è sufficiente.

All. Andrea Diana 7: Alterna molto bene la difesa a zona con quella a uomo, soprattutto quando è in campo Lyons per la Vuelle. Dopo un brutto inizio, i suoi ragazzi hanno ricucito lo scarto e, una volta sorpassata la Vuelle, hanno fatto la partita. Da segnalare anche i 41 punti prodotti dalla panchina sui 92 totali.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.