Piacenza sbanca Orzinuovi in un finale mozzafiato

Serie A2 News

Sorrisi per l’Assigeco Piacenza, lacrime per l’AgriBertocchi Orzinuovi. Gli emiliani la fanno loro con il punteggio di 94-92 in un finale incandescente e con l’esito della sfida incerto fino all’ultimo secondo. Se nei primi due quarti ha regnato l’equilibrio con una differenza di sole due lunghezze a favore dei bresciani, il terzo ha deposto a favore di questi ultimi che sono arrivati fino a sedici punti di vantaggio. Nell’ultimo quarto, però, Piacenza ha avuto il merito di crederci risalendo punto su punto fino ad aggiudicarsi la sfida nel finale. Sfida vietata ai cardiopatici. Menzione d’obbligo per le due star della sfida, Anthony Miles per gli orceani con i suoi trentotto punti a referto e Tobin Carberry per gli ospiti con trentuno.

PRIMO QUARTO – I primi due tentativi di Mc Duffie per Piacenza e Miles per Orzinuovi vanno a vuoto, Mc Duffie però non stecca una seconda volta e porta i suoi in vantaggio. Martini  ristabilisce la parità orceana, Mc Duffie riporta ancora l’Assigeco avanti. Sale in cattedra Carberry mandando a referto due tiri liberi, Miles fà altrettanto su opposta sponda e si va sul 4-6. Carberry sigla una tripla e Piacenza torna in orbita, il solito Miles rintuzza. Il riavvicinamento dei bresciani ha il nome di Martini: 8-9. Piacenza estrae ancora gli artigli con due tiri liberi di Mc Duffie e Guariglia, il solito Miles tiene a contatto la compagine di Corbani. La partita procede sui binari dell’equilibrio, Spanghero con una tripla ripristina la parità, Carberry riporta avanti Piacenza per 18-15. Poggi fà allungare la squadra di Salieri e, dopo un ennesimo intermezzo orceano di Miles che chiude il quarto con ben dieci punti a referto, Piacenza infila l’accelerazione definitiva che la porta dopo i primi dieci minuti in vantaggio per 22-19.

SECONDO QUARTO – L’avvio è mozzafiato con sorpasso e controsorpasso, Miles mette un’altra tacca ai suoi canestri, Zilli sigla il canestro del sorpasso: 23-22.  A lui risponde subito Massone e Piacenza è avanti di nuovo. Orzinuovi non se la dà per inteso e rischiaccia l’acceleratore con Miles e Mastellari, Mc Duffie riporta Piacenza a meno uno. Le due squadre non si mollano un attimo e, se Miles porta la situazione sul 31-26 , Carberry riporta il 31-28. Mastellari cala un tiro da tre, Spanghero rifinisce e porta Orzinuovi in vantaggio massimo sul 38-31. Voltolini cala una tripla e Piacenza si rimette a meno tre. Due tiri liberi del solito, incontenibile Miles versione non ne sbaglio una e una tripla di Voltolini su opposto versante fissano la fine del secondo quarto sul 41-39 per Orzinuovi.

TERZO QUARTO – Miles cala un tiro da tre, Massone replica nello spazio di un respiro, primi punti di gloria per Hollis da parte orceana. Orzinuovi prova a portarsi in orbita con una tripla di Martini (55-47), Miles ci mette la ciliegina sulla torta e fanno 58 con un più undici di vantaggio. Ed è sempre Martini a portare i padroni di casa a tenere le redini del gioco con ben sedici punti di vantaggio da gestire, Guariglia in schiacciata prova a contenere i danni per Piacenza, Spanghero, però, ricama due tiri liberi d’autore e i bresciani si riportano a più sedici. Carberry abbozza la risposta piacentina, Miles replica immediatamente e Orzinuovi chiude il penultimo quarto avanti per 72-60.

ULTIMO QUARTO – Galmarini fallisce, Zilli no e fanno 74 per la squadra di Corbani, Piacenza cerca di assottigliare il vantaggio con Massone, Carberry sfodera due liberi dei suoi e la situazione diventa Orzinuovi 79- Piacenza 66. Galmarini prova l’allungo orceano, Mc Duffie replica a stretto giro di posta. Piacenza ci crede e, con una tripla di Formenti e Carberry, si porta a meno sei, che presto diventano meno quattro grazie alla precisione sui tiri liberi di Carberry e Mc Duffie. Miles riporta Orzinuovi a più quattro sempre in tiro libero, Cesana con una tripla realizza il sorpasso piacentino a tredici secondi dal suono della sirena. Gli ultimi secondi sono tutto un rincorrersi tra le due squadre a suon di tiri liberi, Formenti ne indovina due su due, lo stesso fà Miles per Orzinuovi, Carberry avvia la controreplica e Spanghero la nuova risposta. Sul filo di lana Piacenza la fà sua ancora una volta grazie alla mano fatata di Carberry sugli ennesimi tiri liberi e non basta quello centrato da Spanghero per evitare che gli emiliani fermino la partita al punteggio di 94-92 a loro favore.

 

MIGLIORI IN CAMPO

ANTHONY MILES (AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI): con la palla tra le mani, un vero diluvio, cala un po’ nella seconda parte di gara ma la sua impronta si avverte appieno, peccato per Orzinuovi che non le sia giovato alla causa.

TOBIN CARBERRY (ASSIGECO PIACENZA): più sornione nella prima parte di gara, dove comunque la sua mano di vernice fresca sul quadro dipinto dai piacentini si vede, si scatena negli ultimi venti minuti e con i suoi tiri liberi baciati dall’infallibilità regala a Piacenza un primo atto di gloria.

 

TABELLINO

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Miles 38, Martini 14, Zilli 12, Spanghero 12, Mastellari 8, Hollis 6, Galmarini 2, Rupil, Cassar, Guerra, Tillander, n.e: Wicramanayake.  Coach: Fabio Corbani.

ASSIGECO PIACENZA: Carberry 31, Mc Duffie 21, Guariglia 12, Massone 11, Voltolini 6, Cesana 6, Formenti 5, Poggi 2, n.e: Gajic, Perotti, Molinaro, Jelic. Coach: Stefano Salieri.

PARZIALI: 19-22; 22-17; 31-21; 20-34.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.