Playoff A2: succede di tutto! Casale e Latina corsare. Bene Treviso

Home Serie A2 Recap

Succede di tutto in questa seconda giornata di gara-2 dei playoff di serie A2. Lunedì sera vittorie per Biella e Capo d’Orlando, con i biellesi che espugnando il PalaCarnera porta la serie sul 1-1. Nella serata di martedì spicca sicuramente la pazzesca vittoria di Mantova a Bergamo dopo un overtime e un finale incredibile, mentre Treviglio sconfigge Roseto dopo aver perso gara-1. Vediamo cosa è successo nelle altre partite.

DE’ LONGHI TREVISO – 2B CONTROL TRAPANI 98-68

(20-14; 31-22; 19-19; 28-13)

Ancora tutto facile per la squadra di coach Menetti, che rifila un trentello a Trapani, che onestamente non sembra in grado di contrastare Logan e compagni. Treviso chiude il primo tempo sul +15, con un secondo periodo da 31 punti: ancora dominante Logan che “in ciabatte” segna 19 punti con 5/7 dall’arco, mentre sempre interessante la lotta sotto le plance tra Tessitori (16 punti +9 rimbalzi) e il trapanese Renzi (14 +8). Ora la serie si sposta a Trapani dove la De’ Longhi potrà chiudere già in gara-3.

TEZENIS VERONA – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 69-76

(26-19; 16-6; 11-23; 16-28)

Ottima prova per Cesana

Partita pazza a Verona, dove la Tezenis sembrava avere la partita in pugno nel primo tempo chiuso sul +17, dopo aver concesso a Casale soli 6 punti nel secondo quarto. Invece la squadra di Ferrari esce dagli spogliatoi rinvigorita e con un parziale di 14-0 (4 triple consecutive) si rimette in partita, minando le certezze di una Tezenis che sembra patire la mancanza di un leader in campo. A inizio ultimo periodo la tripla di Poletti vale il nuovo +8 per i gialloblu, ma un nuovo parziale di 8-0 ospite (triple di Denegri e Cesana) porta Casale sul +6 a 6′ dal termine. E’ il colpo del ko per Verona, che complici anche alcune scelte discutibili nel finale, non riesce a ribaltare il risultato. Decisivi per Casale, oltre a Denegri, anche le prestazioni e i ritorni di Cesana e Martinoni.

ZEUS ENERGY GRIOU RIETI – UNIEURO FORLI’ 66-61

(15-12; 19-20; 17-11; 15-18)

Dopo un primo tempo equilibratissimo (massima distanza tra le due squadre di soli 5 punti), Rieti trova la fuga a metà terzo quarto con un parziale di 12-3 che allunga il distacco fino al +11, e in una partita a così basso punteggio questo si è rivelato decisivo. A metà ultimo quarto Forlì riesce anche a ricucire lo strappo fino al -1 aggrappandosi alla coppia Giachetti-Lawson, ma ci pensa Bobby Jones a ricacciare indietro gli ospiti con la tripla e con il 2/2 ai liberi. Rieti è sul 2-0, ma la serie appare quantomai equilibrata. Per la Zeus Energy 17 punti di Jones, 14 di Jackson, e ancora una buona prova di Vildera autore di 10 punti. A Forlì non bastano i 21 di Lawson, che ha riscattato la non buona prova di gara-1.

XL EXTRALARGE MONTEGRANARO – BENACQUISTA LATINA 74-78

(19-16; 17-25; 20-11; 18-26) 

Latina fa il colpaccio ed espugna il parquet di Montegranaro con una prova solida, grazie ai 25 punti di un ispiratissimo Lawrence (con 30 di valutazione) e i 15 di Fabi (6/8 totale dal campo). Ottime prove tra le file dei marchigiani di Amoroso e Traini (17 e 19 punti rispettivamente), mentre tradisce Corbett autore di soli 8 punti con 0/4 dall’arco. Partita all’insegna dell’equilibrio: la XL tenta l’allungo nel primo tempo per due volte, spinta dalle triple di Traini, raggiungendo anche il +9, ma Latina è brava a non scomporsi e grazie alle triple di Lawrence chiude il primo tempo in vantaggio di 5 punti. Montegranaro piazza un parziale di 9-0 a metà terzo periodo, ma la Benacquista ancora una volta si riporta prima sul pari e poi in vantaggio. A 65″ dal termine il punteggio è 68-68: la tripla di Carlson vale il +3 esterno, dopo il 2/2 ai liberi di Cucci, Mastellari infila la tripla della speranza. Cucci fa 2/2 ai liberi e la tripla di Treier non centra il bersaglio. Vince Latina e porta la serie sul 1-1

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.