Prima mossa per Cantù: esonerato Marco Sodini

Serie A2 News

È cominciato il percorso di rinnovamento per la pallacanestro Cantù dopo la delusione maturata con la sconfitta in Gara 5 delle Finali playoff del campionato di Serie A2. La prima mossa della società era già nell’aria da qualche giorno: questa mattina è arrivata l’ufficialità in merito all’interruzione del rapporto con coach Marco Sodini. 

Cantù avrebbe già pronto il sostituto per la panchina, con l’ex CT della nazionale Meo Sacchetti pronto a legarsi con la squadra lombarda.

 

Questo il comunicato della società:

Il Consiglio di Amministrazione di Pallacanestro Cantù si è riunito nella serata di ieri per definire le strategie della stagione sportiva 2022-2023. In cima agli argomenti dell’Ordine del Giorno, il tema legato al capo allenatore. Al termine della riunione, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l’interruzione del rapporto di collaborazione con coach Marco Sodini, al quale la Società tutta riconosce la professionalità e l’impegno profusi.

Alla base della decisione, la condivisa necessità di un cambiamento significativo per la squadra, anche a fronte di una finale promozione raggiunta che, tuttavia, non deve distogliere l’ambiente da quello che rimane il reale obiettivo di Pallacanestro Cantù: il ritorno in Serie A.

“Al termine dell’annata da poco conclusasi – dichiara il presidente di Pallacanestro Cantù, Roberto Allievi – il CdA ha ritenuto che il percorso sportivo dovesse ripartire con una nuova figura in panchina a guidare la squadra. La decisione, dunque, è stata quella di separare le strade tra la Società e coach Sodini, cui riconosciamo la dedizione e l’impegno dimostrati nel corso della passata stagione. A Marco rivolgo un caloroso in bocca al lupo per il prosieguo della sua carriera”

 

Ufficio stampa
Acqua San Bernardo Cantù

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.