Scivolone CSKA a Lione: Jordan Taylor regala la vittoria all’ASVEL sul finale

Coppe Europee Eurolega

ASVEL Villeurbanne – CSKA Mosca 67 – 66

(12 – 17;  21 – 13;  17 – 22;  17 – 14)

Fin da subito l’attacco del CSKA passa per le mani di Mike James, il quale dopo un errore al tiro in isolamento trova un canestro ed un assist per Kyle Hines. Dopo i primi ‘2 i russi cominciano a segnare con minor continuità, pur restando avanti grazie alla difesa: tengono per tutto il primo quarto gli avversari, dopo la tripla in apertura di Edwin Jackson, ad 1/7 dall’arco, con Vorontsevich autore di una prestazione di grande sacrificio sui cambi (2 palle rubate per lui). Al ‘5 si riaccende James con un canestro in transizione ed uno step back segnato in faccia Livio Jean-Charles, ma presto le retine tornano a non muoversi più per entrambe le squadre (1 solo punto per il CSKA negli ultimi ‘3).

Al ’12 Kostas Koufos trova i suoi primi 4 punti della sua esperienza a Mosca, ed il CSKA va sul + 2, ma 2 palle perse dei russi permettono all’ASVEL di aprire un parziale di 7 – 0 targato Rihards Lomazs, autore delle 2 triple che portano per la prima volta nella gara i francesi. Adesso sono i russi ad arrancare, con Hilliard che commette fallo in attacco e 2 forzature al tiro di James, mentre Tonye Jekiri su rimbalzo offensivo schiaccia il + 5. Dopo più di ‘4 i russi tornano a segnare con Kyle Hines su rimbalzo offensivo, ed al ’17 tornano a – 5. Janis Strelnieks con 4 punti in fila riporta i suoi in parità.

Al ’22 i padroni di casa aprono un parziale di 9 – 0 con il 3/3 dalla lunetta di Lomasz e le triple di Jean Charles e Jordan Taylor. I rossoblù rispondono con un controparziale di 0 – 7 costruito sugli strappi di James (gioco da tre punti ed assist per Hines), e la partita torna ad essere punto a punto; i russi sul finire del quarto vanno a + 2 con la bomba di Vorontsevich e sprecano poi l’occasione di portarsi a + 5 ad un secondo dalla fine, con una tripla sbagliata da Hilliard.

Al ’32 la squadra di Lione sembra in difficoltà, tornata a – 5 dopo la tripla di Vorontsevich, ma David Lighty con un gioco da 3 punti e lo sfondamento subìto in difesa su Mike James tiene i suoi ad un possesso di distanza. Dopo di lui è Charles Kahudi l’uomo della provvidenza: tripla da quasi 8 metri e tap-in del + 1 a ‘6 dal termine. Dopo ‘2 senza canestri Voigtmann si guadagna un gioco da 3 punti in area ed anche Strelnieks trova punti dalla linea della carità; poco dopo risponde Jakiri con la schiacciata del 60 – 62 ma l’ASVEL si scava la fossa da sola: Edwin Jackson, partendo in palleggio, tira una gomitata in faccia a Ron Baker beccandosi fallo antisportivo.

Strelnieks fa 2/2 ma l’azione successiva forza una tripla e sbaglia, permettendo a Lomasz di guadagnarsi a sua volta 2 liberi e di riportare i francesi a – 2. A 13.4 secondi dalla fine Jordan Taylor in isolamento mette la tripla del + 1 e Mike James, che già aveva sbagliato il sottomano l’azione precedente, sbaglia il palleggio arresto e tiro dalla media distanza condannando il CSKA alla seconda sconfitta di questa edizione di Eurolega.

Tabellini

ASVEL: Edwin Jackson 8, Jordan Taylor 14 (7 assist), Jekiri 8 (14 rimbalzi), Kahudi 3, Lomasz 15, Galliou 0, Bako 0, Noua 2, Jean-Charles 8, Strazel 1, Lighty 8.

CSKA: James 14, Ukhov 0, Antonov 1, Strelnieks 11 (0/5 dall’arco), Voigtmann 10, Vorontsevich 6, Koufos 4, Lopatin NE, Hilliard 2, Kurbanov 6, Hines 10, Baker 2.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.