mitoglou milano

Scoppia il caso in Grecia: medico arrestato per doping, tra i clienti inconsapevoli anche Dinos Mitoglou

Home Serie A News

L’anno scorso, l’Olimpia Milano ha avuto ben due casi di doping all’interno del proprio roster: Riccardo Moraschini, la cui situazione si è chiarita nei mesi successivi e che, dopo un anno di squalifica, è tornato in campo di recente, e Dinos Mitoglou. Il caso del greco è sicuramente più nebuloso e non si avevano aggiornamenti su di lui fino ad oggi. Come ricostruito da Sportando, citando fonti greche come sport24.gr e tanea.gr, in Grecia è scoppiato un caso di doping con l’arresto di un medico.

Il dottore è accusato di aver somministrato sostanze illegali, dopanti, a molti atleti e di aver evaso le tasse. Diversi atleti, tra cui proprio Mitoglou, avrebbero intrapreso un’azione legale contro il medico, che offriva prestazioni per il recupero dagli infortuni e il miglioramento delle prestazioni sportive. Tuttavia i suoi clienti sarebbero stati all’oscuro dell’illegalità delle sostanze, a volte complete anche di falso bollo di autenticità dell’ente sanitario ellenico.

Secondo tanea.gr, il primo a fare il nome di Mitoglou, l’arresto del medico, avvenuto oggi 2 novembre, potrebbe portare a galla un inquietante panorama in Grecia. Si attendono sviluppi.

Da regolamento FIBA, Milano non deve più pagare Mitoglou dal giorno della positività, anche se sulla carta il giocatore è ancora sotto contratto. Non appena si avrà una sentenza definitiva, che ad oggi ancora manca, l’Olimpia rescinderà il contratto e il lungo greco potrebbe tornare in patria, col Panathinaikos interessato.

Foto: Olimpia Milano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.