D'Antoni

Secondo ESPN Carmelo Anthony partirà dalla panca: D’Antoni gli preferisce Eric Gordon

Home NBA News

Il trasferimento di Carmelo Anthony a Houston continua a far discutere. Da quando l’ex-Nuggets e Knicks ha lasciato i Thunder in estate, la lega si è divisa in due gruppi: chi pensa che l’Anthony di oggi sia un peso per qualsiasi squadra giochi e chi pensa che, inserito nel contesto giusto, possa ancora spostare gli equilibri.

Al secondo gruppo appartiene indubbiamente la dirigenza dei Rockets, che ha deciso di mettere sotto contratto Carmelo per insidiare il dominio degli Warriors nella Western Conference. Chi si aspettava una versione texana del “quintetto della morte” con Paul, Harden, Anthony, Tucker e Capela, potrebbe però restare deluso.

Stando a quanto riportato da Tim MacMahon di ESPN, coach Mike D’Antoni sarebbe più propenso a spostare Eric Gordon in quintetto e far partire Melo dalla panchina. Secondo l’insider americano, l’ennesimo esperimento dell’ex-coach di Phoenix e New York prevede lo spostamento di Harden nell’inedito ruolo di ala piccola per fare spazio a Gordon nello slot di guardia. Anthony, invece, guiderebbe la second unit da sesto uomo con licenza di fare ciò che sa fare meglio: crearsi il tiro e segnare.

Le statistiche sono dalla parte di D’Antoni: nella scorsa stagione, Paul, Harden e Gordon schierati insieme hanno segnato 71 punti in più degli avversari (campione di 148 minuti). Le statistiche parlano di un trio estremamente efficiente oltre che vincente, con 134.7 punti per 100 possessi. Entrare nel dettaglio delle statistiche di Melo della scorsa stagione, invece, sarebbe puro accanimento.

La suggestione esiste, i dati anche. Considerati i precedenti, tuttavia, Melo potrebbe non prendere bene il suo ridimensionamento (quando gli era stato proposto lo stesso ruolo a OKC, la risposta era stata laconica). E il rischio che D’Antoni e Anthony tirino fuori i vecchi scheletri dall’armadio non è poi tanto improbabile…

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.