Serie A Beko, Giornata 7: Dinamo, un’altra sofferta vittoria per la Sardegna

Home

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Sidigas Scandone Avellino 78-75

(18-21, 38-44, 57-58, 78-75)

marques_chalon.jpg_415368877
Grandissima prova quella di Marques Green, salito in cattedra a fine terzo quarto

I Quarto

I canestri rimangono inviolati per oltre 2′, con la Dinamo capace di sbagliare anche tre conclusioni consecutive arrivate grazie ai rimbalzi offensivi del folletto Green e di Linton Johnson. Le danze le aprono gli irpini, che riescono a portarsi in vantaggio 0-4, per poi essere subito raggiunti dai canestri degli ex Marques Green e Omar Thomas. Avellino prova a prendere le distanze al 7′ con la tripla di Lakovic e il piazzato di Jarvis(6-11), la dinamo si riavvicina dopo un minuto con i canestri due Green(12-13). Il distacco rimane lo stesso fino a ’30 dalla fine, quando arriva la tripla del 18-19 a firma Giacomo Devecchi. Caleb Green commette il suo secondo fallo nel quarto e manda in lunetta Ivanov che fa 2/2, Avellino ha poi a disposizione altre due conclusioni che però non vanno a segno: 18-21 dopo i primi dieci minuti.

II Quarto

Ci vogliono i primi tre minuti della seconda frazione perché i sardi possano passare i vantaggio: arrivano i canestri di Brian Sacchetti e Drake Diener(22-21). Poco dopo Valerio Spinelli tira fuori dal cilindro una magnifica tripla che riporta i giocatori in maglia verde avanti di un possesso(24-26). Arrivano da una parte e dall’altra due tiri sbaglia da oltre l’arco, Avellino con Ivanov e la Dinamo con Vanuzzo. Infine la palla persa per gli irpini. Sacchetti decide di chiamare time-out, vuole organizzare al meglio il possesso e caricare i suoi ragazzi che sembrano in grado di poter prendere il controllo del gioco. Nell’azione successiva Omar Thomas subisce una stoppata, Avellino prova a partire in contropiede ma perde palla e subisce il pareggio(26-26) da parte del solito Drake Diener. Al minuto  18′, Daniele Cavalier con una tripla, settimo punto nel quarto per lui, manda i suoi avanti 28-31, ma trova la pronta risposta, sempre dall’arco, di Omar Thomas. A quest’ultimo viene fischiato un tecnico che ha come conseguenza il nuovo vantaggio di tre punti per gli irpini(ad opera di Jeremy Richardson, 1/2 dalla lunetta e un piazzato nell’azione legata al possesso scaturito dal tecnico). Green sbaglia per la Dinamo, non lo fa dall’altra parte Ivanov, che manda a bersaglio la tripla del più sei(31-37). La Dinamo, grazie a Travis Diener, Marques Green e Linton Johnson, si riporta a meno uno(38-39), ma Spinelli ricaccia subito dietro i sardi, che allo scadere subiscono anche la tripla di Ivanov: all’intervallo 38-44 per gli ospiti.

III Quarto

Avellino prova a spaccare la partita con le triple di Lakovic e Dean, issandosi fino al più dodici(38-50). I sassaresi provano a scuotersi- e ce la fanno alla grande- con un break di 15-2, in gran parte opera di Marques Green, autore di 13 punti(tre triple): il punteggio è di 53-52. L’ennesimo canestro del folletto ex-Avellino dà ai Sassaresi il nuovo vantaggio, dopo una parentesi di pochi secondi sotto, per 57-56. Alla fine, grazie ad un canestro di Ivanov, Avellino conduce ancora per un solo punto: 57-58.

IV Quarto

Marques Green riprende il suo one-man-show: altra tripla per lui e nuovo vantaggio Dinamo(60-58). Seguono altri 3′-4′ minuti concitati in cui le due squadre sembrano non riuscire più a segnare. Alla fine si sblocca la situazione con un tiro libero di Dragociv. A cui risponde Caleb Green con 5 punti consecutivi(65-59) che regalano il più sei ai sardi. Travis Diener, poco dopo, porta i suoi sul più sette(67-60), ma ecco arrivare la reazione rabbiosa degli irpini: segnano da tre Dean e Cavaliero, quest’ultimo riesce a segnare in entrata e a riportare i suoi in vantaggio di un punto(67-68). A lui risponde con una tripla Man-Drake Diener: 70-68 Dinamo. Un finale davvero emozionante. A un minuto dalla fine Caleb Green porta i sardi a più quattro(72-68). Ivanov accorcia nuovamente le distanze. Nell’azione successiva il bulgaro ha due volte la possibilità di pareggiare, ma non vi riesce. Caleb Green recupera il rimbalzo ma perde palla, Johnson è costretto al fallo e Will Thomas trova il pareggio dalla lunetta(72-72). Drake Diener trova ancora una tripla, ma uno strepitoso Daniele Cavaliero gli risponde alla stessa maniera(75-75). L’americano di Fond-du-Lac accetta la sfida: nuovamente a segno da oltre l’arco. Avellino chiama time-out, manca poco alla fine, Sacchetti fa entrare Thomas e Devecchi- i suoi migliori difensori- per evitare il canestro. Cavaliero non va a segno. La Dinamo vince 78-75.

Nota: Anche oggi la Dinamo Sassari ha giocato con il lutto al braccio per ricordare la catastrofe dell’uragano Cleopatra avvenuta in Sardegna.

Migliore in Campo: Marques Green, il suo soliloquio tra fine terzo e inizio quarto quarto dà la spinta decisiva verso la vittoria dopo qualche affanno- per lui 24 punti con 6/7 da due, 4/8 da tre più quattro assist; Menzione speciale per Drake Diener che mette le due triple decisive;

Peggiore in Campo: Will Thomas, di Thomas fuoriclasse in Irpinia ne ammirarono uno due anni fa, questo non è assolutamente la stessa cosa: 4/13 dal campo, solita partita confusionaria;

Dinamo Banco di Sardegna

Devecchi 3, C. Green 13, Johnson 4, D. Diener 15, Thomas 10, Fernandez n.e, M. Green 24, T. Diener 7, Sacchetti 2, Vanuzzo 2, Tessitori n.e;

Sidigas Scandone Avellino

Hayes 6, Dean 10, Cavaliero 16, Ivanov 14, Lakovic 8, Biligha n.e, Spinelli 5, Dragovic 1, Ianuale n.e, Thomas 12, Morgillo n.e, Richardson 3;

Arbitri: Taurino, Sardella, Lo Guzzo;

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.