I sogni di Brescia: si pensa a Carl Landry, intanto Diana giura fedeltà a lungo…

Home Serie A News

Carl Landry e Brescia: un matrimonio plausibile? Difficile, ma oggi il Corriere della Sera ha lanciato questa notizia. Carl infatti, fratello maggiore di Marcus, sarà nel capoluogo lombardo per conoscere la nipote dopo aver finito la sua stagione in Cina con una doppia doppia di media. Segnali di un giocatore che, dopo una discreta carriera in NBA, potrebbe tranquillamente dire la sua in Serie A e in una squadra che sta funzionando davvero molto bene. Un rinforzo prezioso in vista della fine della stagione regolare e degli ipotetici playoff per lo scudetto.

Sandro Santoro però, intercettato dai colleghi di Sportando circa questo interessamento, ci ha tenuto subito a specificare la poca fattibilità dell’operazione:

“Carl Landry a Brescia? Ci sta che ci sia un canale diretto col giocatore data la parentela con Marcus, ma mi sembra un’operazione complessa, ai limiti della praticabilità. Non arriverà nemmeno Kalnietis, ma siamo comunque alla ricerca di un giocatore che dia un valore aggiunto alla nostra rosa, senza per questo snaturarla”. 

La coppia di fratelli Landry non sarà dunque protagonista a Brescia se non per una momentanea riunione familiare? Probabile secondo il general manager della Leonessa, ma chissà se un piccolo tentativo di convincimento non verrà fatto.

Nel frattempo, intervistato da un giornale locale, l’allenatore Andrea Diana ha parlato del proprio futuro, non immaginandoselo affatto lontano da Brescia:

“La nostra è una parabola positiva, in crescita, quando sarà in calando sarà il momento di cambiare, ma questo non è affatto il momento. In estate altre proposte? Io ho voglia di sfide, e qui a Brescia ce ne sono tante, a partire dai prossimi playoff”.

Senza un Landry, ma con ancora il proprio artefice per molto tempo. Non una certezza da poco per la Germani Brescia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.