Stefano Sardara pensa positivo: “Questa Dinamo mi trasmette buone sensazioni”

Home Serie A News

Nonostante le incertezze e alcuni scivoloni per Stefano Sardara questa Sassari è pronta a esprimersi al meglio nel 2019. Il presidente sassarese è stato intervistato da Antonio Leda e ha parlato della sua Dinamo e del futuro della Academy.

Sono convinto che sarà un 2019 positivo ed entusiasmante. Che è, in fondo, quello che ci chiedono i tifosi ed è il motivo per cui scendiamo in campo. Poi so che ci saranno momenti di difficoltà, ma riusciremo a superarli” sono state le parole del numero uno biancoblu, che ha parlato anche del taglio di Petteway: “Quando si costruisce una squadra lo si fa seguendo logiche precise. Poi ci sono cose che non si possono prevedere come l’amalgama tra i giocatori, la capacità di adattamento dei singoli e il movimento. Certo, ogni taglio è una sconfitta e, da questo punto di vista, anche quello di Petteway lo è. Ma non più degli altri. E’ stata una decisione che abbiamo valutato bene con il coach e che era giusto prendere“.
Scelta azzeccatissima quella invece del centro Jack Cooley, a lungo corteggiato dai sardi: “Seguivamo da tempo ma ci sembrava inavvicinabile  visto che era in orbita NBA. Quest’estate lo abbiamo osservato nei tornei pre-season e Vincenzo Esposito se ne è innamorato. Abbiamo deciso di costruire la squadra proprio dal centro e devo dire che abbiamo vinto la scommessa. Si sta rivelando un giocatore preziosissimo e un punto di riferimento per tutti“. Parole al miele anche per Marco Spissu e la sua crescita nella stagione odierna: “Sono convinto che ha ancora molti margini di crescita e ci darà una bella mano […] credo comunque abbia bisogno di giocare con continuità, cosa che può trovare solo col tempo e con il campo. Però per noi è fondamentale
Dove può arrivare questa Dinamo? “Fino in fondo. Sono convinto che la squadra è costruita bene, con un roster lungo e con ragazzi che hanno dimostrato di potersela giocare con chiunque. […] La Dinamo è una squadra nuova e solo adesso stiamo cominciando a capire chi siamo […] Ho buone sensazioni, per tanti versi questa squadra e questa stagione mi riportano alla mente la Dinamo del triplete“.

Sardara ha infine parlato della Dinamo Academy Cagliari: “E‘ un progetto che ha una sua filosofia e nel quale crediamo molto. […] il primo anno le cose sono andate così così, il secondo un po’ meglio. Però ci aspettavamo più entusiasmo e maggior interesse da parte del territorio. Per il futuro vedremo. Da un lato c’è il progetto della Lega di istituire un campionato giovanile che è un po’ quello che abbiamo anticipato con l’Academy (il Next Gen ndr) e dall’altro ci sono richieste da altre città interessate al nostro progetto. Sui giovani continueremo a puntare, sul come dovremo riflettere

  • 24
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.