Trento regge un tempo, Oldenburg vince con una seconda parte di gara di ottima pallacanestro

Coppe Europee Eurocup

EWE Baskets Oldenburg – Aquila Basket Trento

(22-28; 22-18; 30-23; 34-19)

Altra battuta d’arresto pesante in Europa per Trento, che esce sconfitta da Oldenburg e adesso deve vincere le ultime due partite per essere sicura del passaggio alle Top 16: dopo essersi suddivisi un quarto a testa, i padroni di casa operano un terzo quarto di grande pallacanestro e nell’ultimo periodo creano il gap necessario per tenere a bada gli avversari in tranquillità fino alla sirena finale, per un totale di ben 64 punti realizzati nella ripresa.

Dopo un avvio perfettamente equilibrato, è Mezzanotte che smuove leggermente l’ago della bilancia in favore degli uomini di Brienza con la tripla del 6-11; il canestro dell’ala classe 1998 scuote i bianconeri che, spinti da Knox, allungano con un parziale di 7-0. La fluidità in attacco dell’Aquila impedisce ai padroni di casa di restare sul pezzo, poi un 2+1 di Larson nel finale limita i danni sul 22-28. Il secondo periodo vede le parti invertite con la difesa e i punti di Sears che consentono a Oldenburg di pareggiare a quota 30 mentre Trento non trova soluzioni all’infuori di Knox: da qui la sfida gira su botta e risposta da ambo le parti, con i padroni di casa che operano rotazioni continue e trovano diverse soluzioni in attacco, mentre per i bianconeri la palla passa da Forray e Blackmon per tenere il passo sul 44-46 all’intervallo lungo.

Alla ripresa del gioco, Mahalbasic e Boothe si ergono nella formazione di coach Drijencic per spingere la squadra sui 7 punti di vantaggio che spingono Brienza al timeout (57-50); le letture del pick&roll di Oldenburg sono perfette, in particolare con Blakes che tiene a bada i tentativi di risposta avversari, ma Trento è sempre sul pezzo e un 6-0 di parziale riporta l’equilibrio prima che un nuovo timeout di Drijencic risollevi parzialmente le sorti tedesche sul 74-69 prima dell’ultimo periodo. Larson fa subito male con 5 punti consecutivi, ma stavolta la reazione bianconera non arriva: Mahalbasic e lo stesso Larson martellano a ripetizione il canestro ospite toccando immediatamente i 18 punti di margine con un parziale di 14-2 nella prima parte del quarto: ciò esalta Oldenburg chhe riesce a giocare in scioltezza fino alla sirena finale, che chiude la gara sul 108-88.

 

OLDENBURG: Hobbs, Blakes 21, Sears 6, Tadda, McClain 4, Kessen, Hollatz, Paulding 18, Mahalbasic 17, Schwethelm, Boothe 11, Larson 31

TRENTO: Kelly 7, Blackmon 25, Gentile 13, Pascolo ne, Mian 3, Forray 10, Knox 15, Mezzanotte 12, King 3, Lechtaler ne, Picarelli ne

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.