John Egbunu in maglia Pallacanestro Varese

Varese, John Egbunu si presenta: “Farò tutto quello che chiederà il coach”

Home Serie A News

Giorno di presentazione in casa della Pallacanestro Varese per John Egbunu dopo la vittoria contro la Happy Casa Brindisi. “Trattativa difficile, non tanto per arrivare a lui, ma perché per tanto tempo abbiamo cercato un giocatore solido a livello difensivo. Ha accettato subito la nostra proposta – così il Gm Andrea Conti che ha prontamente specificato – alla squadra servirà molto il suo aiuto importante, soprattutto nel fare il lavoro sporco”. L’obiettivo dello staff di Pallacanestro Varese sembra quello di integrare il più presto possibile il centro americano all’interno delle rotazioni per cercare di affidargli non solo il ruolo di centro titolare, ma anche cercare in Egbunu un solido appoggio prettamente difensivo, ma anche offensivo sotto le plance in termini punti, rimbalzi e stoppate.

“E’ un prospetto di altissimo livello gli anni e noi crediamo molto nelle sue potenzialità” così ancora Conti prima di far spendere al giocatore ex Long Island Nets le prime parole da biancorosso.

John Egbunu nello spogliatoio di Pallacanestro Varese
John Egbunu nello spogliatoio della Enerxenia Arena, foto di Pallacanestro Openjobmetis Varese

LA NUOVA ESPERIENZA – “Sono molto contento di essere qui e soprattutto non vedo l’ora di poter giocare coi miei compagni e magari anche di fronte ai tifosi. Fisicamente mi sento bene, negli ultimi tre mesi mi sono allenato molto a casa. Circa due o tre allenamenti al giorno, perciò penso di essere in una condizione fisica molto buona anche se non gioco una partita da molto tempo. Sono sulla strada buona per arrivare al 100%

OPINIONE SULLA SQUADRA – “Sto trovando delle persone molto gentili e molto professionali. Sarà un piacere giocare con loro. Dopo aver visto la prima partita di ieri, penso che si tratti di un campionato molto fisico. Penso che dovremo migliorare di partita in partita perché la competizione è molto alta, ieri sera l’ho visto contro Brindisi”

LE SUE ABILITA’ – “Il mio stile di gioco si adatta molto bene a giocare in pick and roll, dal punto di vista individuale sono molto portato per quello. Mi vedo come un giocatore molto fisico, solido dal punto di vista difensivo, ma so anche come arrivare a canestro. Io cercherò di fare tutto quello che mi chiederà il coach, sono a disposizione della squadra”

IL GIOVANE RAPPORTO COI COMPAGNI – “Ho già avuto modo di parlare con Douglas e Scola, chiedere qualche consiglio a loro sul campionato ma anche sulla vita qui a Varese al di fuori del campo. Non abbiamo ancora avuto di interagire moltissimo, ma abbiamo scambiato qualche battuta e mi piacerebbe apprendere molto da loro”

Con l’arrivo di Egbunu, la Pallacanestro Varese si ritrova anche a dover affrontare una rotazione ampia e il pensiero di dover rinunciare ad un giocatore straniero per non abbondare il modello 5+5. Per questo, il Gm Andrea Conti ha specificato che sarà un pensiero che la dirigenza e lo staff prenderanno in carico solamente dopo la partita del 14 febbraio contro la Fortitudo Bologna: “Per ora ci serve lo sforzo di tutti, dopo il 14 faremo delle valutazioni già approfondite ed è ovvio che qualcuno sarà meno contento…”

Foto copertina: gentile concessione di Pallacanestro Openjobmetis Varese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.