Varese-Virtus, le parole di Caja e Ramagli

Home Serie A News

La Virtus è tornata alla vittoria in trasferta sul campo di Varese grazie all’ 85-90 del Pala2A. Ecco le parole nel post partita dei due allenatori:

Attilio Caja – coach Openjobmetis Varese

Penso che sia stata una partita equilibrata, con le due squadre in parità sul campo. Tutte e due le squadre meritavano di vincere, gli episodi sono quelli decisivi e gli arbitri hanno deciso chi doveva vincere e chi doveva perdere. Faccio riferimento a due fischi in particolare: prima sulla palla fischiata in contropiede, poi sul problema a cronometro. Alla fine la prodezza di Alessandro Gentile ha chiuso il match, ma non scopro io oggi questo giocatore. Sarebbe stato bello gli arbitri non decidessero di deciderla.

Giancarlo Ferrero ha fatto una partita clamorosa, facendo cose egregie da grande capitano e i suoi 17 punti valgono i 32 di Gentile. È stato il nostro condottiero. La squadra si è battuta alla grande e sono contento. Abbiamo giocato con grande ardore e grinta soprattutto in difesa. Oggi abbiamo utilizzato assieme i due pivot; Cain è molto intelligente e ci aiuta in queste situazioni, anche se poi si perde in altri frangenti. Alla fine la differenza la fa la voglia dei giocatori di battersi.

Alessandro Ramagli – coach Virtus Segafredo Bologna

Se l’avessimo vinta subito non ci avrebbe fatto schifo, avevamo il miglior tiratore di liberi per chiuderla, due chance per fare fallo sul +3 e non l’abbiamo fatto. Poi nel supplementare siamo stati lucidi. Vittoria importante su un campo difficile, contro una squadra in difficoltà viste le assenze, ma non è stata la partita degli assenti.
Di solito noi partiamo bene, siamo preparati anche mentalmente. Poi ci sono tutte le altre componenti, le avete viste, ma partire bene a far capire a loro che non avrebbero potuto dominare è già un buon inizio.
Gentile? Quel jumper lì ce l’ha, se la deve prendere. Nel secondo tempo è stato molto sereno, quando aveva il tiro l’ha preso, aveva buon feeling con la partita e ha fatto una grande prova.
E’ stata una partita contro una bestia ferita, su un campo molto difficile dove spesso si prendono parziali. Noi siamo stati stabili, anche se non sempre lucidissimi e durissimi. Poi la partita abbiamo dovuto vincerla due volte. Ma nel supplementare abbiamo mostrato una certa tranquillità, giocando spesso anche da piccoli. Abbiamo avuto ragione e ci portiamo a casa una vittoria importante che ci fa sperare e guardare al futuro con ottimismo.

  •  
  •  
  •  

3 thoughts on “Varese-Virtus, le parole di Caja e Ramagli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.