Verona è perfetta, Treviglio ci prova ma la Tezenis vince gara1

Home Serie A2 News Recap

TREVIGLIO – VERONA 77-85

(19-27; 16-20; 16-16; 26-20)

Una Tezenis Verona semplicemente perfetta soprattutto nei primi 20′ di gioco vince gara1 dei quarti a Treviglio facendo saltare subito il fattore campo, grazie a un’ottima prestazione di squadra soprattutto nel tiro da fuori trovando da Severini e Ferguson bombe a ripetizione che hanno subito dato una mazzata psicologica permettendo poi agli uomini di Dalmonte di gestire il resto del match. Treviglio tutto sommato non ha demeritato, giocando anche un buon basket ma trovando poco nel tiro da fuori, difatti il migliore del match è risultato essere Borra. Ora Martedì gara2, e se la Remer vorrà tenerla viva dovrà assolutamente cambiare parecchie cose.

Partenza lanciata di Verona con le bombe di Severini e Candussi, a cui risponde un buon Borra che tiene la Remer sul meno 4 dopo 5′ intensissimi di gioco da ambo le parti; Verona è però nettamente più in partita, due bombe filate di Severini lanciano gli scaligeri sul 22-12 con Vertemati obbligato a interrompere il match con i suoi in difficoltà. Si sblocca Roberts, Treviglio torna a meno 7 ma in mezzo a mille difficoltà, ma un buzzer stupendo di Ferguson chiude la frazione con la Tezenis avanti 27-19. Verona è una macchina perfetta in attacco e da 3, Amato e Ferguson iniziano a segnare pure loro e in un amen portano i loro sul +15 con ancora Vertemati a fermare il gioco, con la Remer che non sa più come contenere le sfuriate scaligere. Borra è l’unico che prova a far qualcosa per i suoi, ma sigla solamente il 30-43 poco dopo la metà del periodo, mentre Reati con 4 punti filati riporta la Remer sotto ‘solo’ di 10 lunghezze. Vujacic mostra perchè ha vinto 2 anelli NBA mettendo la bomba per Verona nel primo vero momento di difficoltà degli uomini di Dalmonte, e chiude il primo tempo avanti 49-35. Tezenis che riprende da dove aveva finito e vola subito sul +18, ma 7 punti di fila di Caroti danno fiato a Treviglio permettendo di avere ancora un match a metà terzo periodo. Gara che diventa nervosa, attacchi più spenti ma una tripla di Ikangi vale il 65-51 Tezenis che smorza le velleità di rimonta casalinghe, poi nell’ultimo minuto di gioco non accade più nulla e si va all’ultimo riposo con questo punteggio. Udom prima e Amato poi segnano i canestri che danno il definitivo ko a Treviglio, portando i gialloblu sul +20 a 7′ dal termine, punizione che pare anche troppo severa per una Remer che comunque non ha così demeritato come il punteggio dimostra; reazione d’orgoglio trevigliese, 8-0 di parziale di Roberts e Dalmonte vuol subito parlarci nonostante un +12 che pare ancora rassicurante; uscita perfetta dal timeout con Amato in appoggio e Poletti da fuori che ridanno 13 punti di vantaggio agli scaligeri e chiudono il match. Verona vince gara1 col punteggio di 85-77.

TREVIGLIO: Pecchia, Nikolic 8, Reati 9, Caroti 14, Palumbo 5, D’Almeida 7, Tiberti, Roberts 21, Borra 13

VERONA: Dieng, Ferguson 9, Poletti 13, Amato 12, Oboe, Candussi 13, Vujacic 3, Udom 16, Quarisa, Severini 16, Ikangi 3

  • 22
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.