filippine georgia

Il finale di Filippine-Georgia è stata una gara a perdere

Home Nazionali Olimpiadi 2024

Nel Gruppo A del Preolimpico di Riga alle Filippine serviva una vittoria sulla Georgia per qualificarsi come prima nel girone con la Lettonia, grazia all’inaspettato e netto successo di ieri contro i baltici. Ma fin dalle prime battute la Georgia è sembrata ampiamente superiore: la partenza 16-0 è lì a testimoniarlo. Il roboante inizio di gara ha dato un’iniezione di fiducia ai georgiani, che per qualificarsi alla fase ad eliminazione diretta avrebbero dovuto vincere almeno di 19 punti. Invece, loro malgrado, le Filippine hanno pian piano recuperato, riuscendo a passare in vantaggio per un frangente del quarto quarto.

Ad ogni modo nel secondo tempo la partita è stata punto a punto, una sconfitta di misura delle Filippine non avrebbe consentito agli asiatici di agguantare il primo posto, ma sicuramente avrebbe fatto passare loro il turno eliminando proprio la Georgia. E così nel finale, a -3 e con la palla del possibile pareggio in mano, le Filippine hanno deciso di non tirare per non rischiare di mandare la partita all’OT e dare una chance alla Georgia di raggiungere il desiderato +19 (comunque improbabile, visti i soli 5′ aggiuntivi). I georgiani dal canto loro hanno commesso fallo intenzionale su Chris Newsome, con un paio di secondi sul cronometro. Il filippino ha però fatto 1/2, sbagliando intenzionalmente il secondo libero mentre tutti i suoi compagni, disinteressati al rimbalzo, erano rimasti addirittura nella loro metà campo.

Quando la palla del secondo libero è finita sul ferro, addirittura Goga Bitadze si è avventato sul rimbalzo, con un goffo tentativo di farsi un auto tap-in che avrebbe mandato la gara al supplementare. Non solo la palla comunque non è entrata, ma probabilmente il canestro sarebbe stato annullato. Da regolamento infatti un auto-canestro viene contato solo quando non è intenzionale, e questo lo sarebbe stato chiaramente. Insomma, gli sforzi delle Filippine per perdere la partita sono stati premiati e gli asiatici giocheranno almeno un’altra partita, qualificandosi come secondi (dietro alla Lettonia battuta ieri) alla fase ad eliminazione diretta.

Foto: FIBA

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.