miles bridges

Svolta nel caso di Miles Bridges: è lui ad accusare la fidanzata

Home NBA News

Qualche giorno fa sembrava essere arrivato l’epilogo nel caso Miles Bridges, col giocatore che aveva “accettato” le accuse di violenza domestica, evitando il carcere ma ricevendo una serie di sanzioni, tra cui i servizi sociali, 3 anni di libertà vigilata e un ordine restrittivo nei confronti della ex fidanzata. Poche ore dopo però il giocatore, che ufficialmente è ancora restricted free agent, ha ribaltato la prospettiva, accusando lui stesso la donna, Mychelle Johnson, di avergli causato stress emotivo.

Secondo la ricostruzione, che sembra essere confermata da un video, il 12 ottobre Johnson si sarebbe presentata senza preavviso alla dimora di Bridges, una casa affittata su Airbnb, insieme ai due figli. La donna avrebbe cercato il confronto col giocatore. Miles Bridges ha quindi chiesto un contro-ordine restrittivo nei confronti della ex fidanzata.

Nei giorni scorsi si era parlato di una possibile firma di Bridges con gli Charlotte Hornets. Si dà quasi per scontata una sospensione da parte della NBA, che può punire i propri giocatori per le loro vicende extra-campo, e per questo motivo la franchigia vorrebbe chiudere il prima possibile le pratiche. Prima Bridges firmerà un nuovo contratto, prima inizierà la sospensione e prima potrà essere arruolabile per le partite.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.