Valencia batte Baskonia al cardiopalma e attende lo Zenit per un posto ai playoff

Coppe Europee Eurolega Home

VALENCIA BASKET – TD SYSTEM BASKONIA VITORIA-GASTEIZ 86-81
(21-25/14-23/21-15/26-22)

Si chiude con la vittoria del Valencia su Baskonia quella che la Euroleague aveva preannunciato come do-or-die game. Un derby bellissimo tra due squadre che avrebbero meritato due posti ai playoff per il basket espresso negli ultimi mesi e in generale buona parte della stagione. Valencia festeggia, ma l’inerzia è ora nelle mani dello Zenit: basta una sola sconfitta russa tra domani e lunedì per un posto tra le prime 8 della classifica.

L’inizio molto convincente dei baschi, avanti di 6 punti grazie a Polonara e Vildoza, viene subito ripreso dai padroni di casa, trascinati da un sontuoso Derrick Williams e dalla voglia di poter continuare a sognare un posto ai playoff. Lo statunitense e Van Rossom consentono a Valencia di chiudere avanti, nonostante il rientro forte in gara di Henry e Dragic. Ma tutto è in bilico a La Fontaneta (21-25). Le squadre viaggiano a ritmi incredibili. Peters ed Henry trovano la parità nei primi minuti, ma Sastre e Tobey  sono importanti per Valencia, che rimette il muso avanti. Tanto spettacolo, ma anche tantissime palle perse (già 12 per entrambe). Baskonia, dopo un momento di difficoltà, torna a farsi sotto prima con Vildoza e poi con un super Giedraitis, che ribalta tutto prima della pausa lunga. Dopo 20 minuti tutto il contrario di tutto nel do-or-die game di Eurolega (39-44).
Al ritorno sul parquet i locali tentano un timido approccio offensivo, tenuto abilmente a bada da Baskonia. Gli ospiti toccano addirittura le 9 lunghezze di vantaggio, facendo intravedere ampi sprazzi di basket. Il vantaggio però dura poco: Valencia trova la quadra con i suoi uomini migliori e un freddo Markovic, aprendo a un decisivo break da 10-0 che non solo riapre la gara, ma consente addirittura il sorpasso. La tripla Polonara nel finale sembra rimettere pepe; ci pensa il buzzer di Prepelic a ridare speranza ai padroni di casa (60-59). Dieci minuti per decidere tutto, stesso approccio dei precedenti 30: una guerra sui 15×28, un testa a testa emozionante. Divisi da un possesso, Valencia e Baskonia lottano per l’ultimo posto disponibile ai playoffPolonara e Sedekerskis provano il primo mini-allungo con un 5-0 di parziale; gli arancioni rispondono con il controbreak dalle mani di Kalinic, Marinkovic e Tobey. La palla decisiva sembra averla Williams, che mette tre punti fondamentali per il +6 a 55 secondi dalla fine. Baskonia però non molla: accorcia con Peters, fallisce ogni tentativo ma pressa a tutto campo, favorendo parecchie palle perse avversarie per evitare un punto esclamativo che però arriva inesorabile. I baschi piangono, mentre Valencia può festeggiare e aggrapparsi a una speranza: un’intera stagione dipende da uno sgambetto russo (86-81).

VALENCIA BASKET: Williams 16 – Prepelic 14 – Tobey 13

TD SYSTEM BASKONIA VITORIA-GASTEIZ: Henry 19 – Giedraitis 17 – Polonara 16

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.