Brescia Serie A

5 pillole dalla LBA Serie A nel mese di gennaio

Home Rubriche Rubriche Italia

Ancora qualche differenza nel numero di gare disputate dalle formazioni LBA Serie A durante il mese di gennaio a causa del Covid-19. Comunque, non sono mancate prestazioni eccezionali e sorprese in classifica. L’Olimpia Milano, ancora in testa, vince contro la diretta concorrente Virtus Bologna ma scivola a Trieste e Pesaro. La Virtus resta vicina e stacca il gruppo che insegue, tra cui c’è la novità Brescia. Non termina il periodo nero di Venezia, a cui si aggiunge il l’altalenante Brindisi. Il mese di gennaio, con le sue 4 o 5 partite giocate, ha delineato il profilo delle Final Eight di Coppa Italia della LBA Serie A.

Aldilà dei soli numeri, abbiamo stilato la Top 5 di gennaio di Serie A, con i giocatori e le squadre più influenti sui parquet del massimo campionato.

1 – BRESCIA

Continua senza ostacoli la scalata della Pallacanestro Brescia che, nel giro di 9 giornate, si è ritrovata dalla 13° alla 3° posizione in solitaria. Una crescita frutto del grande lavoro di coach Magro ma anche di due trascinatori come Amedeo Della Valle e Naz Mitrou-Long. I due dimostrano di aver trovato il giusto equilibrio, tra loro e con i compagni, segnando rispettivamente 19,5 e 22,3 punti per gara nel mese di gennaio. Ah, Brescia stacca anche l’ultimo pass per le Final 8!

 

2 – OSVALDAS OLISEVICIUS (Pallacanestro Reggio Emilia)

Davvero un momento molto interessante per il lituano che, nonostante la costanza durante tutta la stagione, ora sta dimostrando una vera crescita. La sua Reggio Emilia perde le prime due di gennaio, facendo sfumare il sogno F8, ma vince le altre due gare, proprio grazie al contributo di Olisevicius. Il classe ’93, infatti, fa registrare 22,5 punti e 5 rimbalzi di media, con un high da MVP con 29 punti, 3 rimbalzi e 27 di valutazione.

 

3 – GERALD ROBINSON (Dinamo Sassari)

Se la Dinamo Sassari ha cambiato faccia, lo si deve principalmente alla cura Bucchi. E, della cura Bucchi, fa parte anche la point guard Gerald Robinson che con il coach aveva già lavorato alla Virtus Roma. Tre vittorie nelle cinque gare disputate dai sardi e in queste non è mai mancato l’apporto del classe ’89 che funge da vero collante nel gruppo. A gennaio 18,2 punti e 8,4 assist per il nativo di Nashville che, nell’ultima giornata, ha registrato una doppia-doppia di 20 punti-15 assist e 39 di valutazione. 

 

4 – MARCO BELINELLI (Virtus Bologna)

Immagine

Un nome molto noto agli appassionati di basket che continua a dire pienamente la sua nel campionato italiano, in maglia Virtus. Quattro vittorie in cinque gare disputate a gennaio ma, ironia della sorte, la prestazione monster del Beli è proprio quella del ko contro Milano (34 punti e 33 di valutazione). In ogni caso, in tutte le gare, il suo lavoro è stato più che fondamentale, rendendosi autore di 19 punti per gara nel mese di gennaio.

 

5 – BEN BENTIL (Olimpia Milano)

Ben Bentil si racconta: Il mio amico Dinos Mitoglou

È vero che l’Olimpia Milano è una corazzata ma, con il calendario di impegni sempre più fitto e gli infortuni subentrati in corsa, il vero punto di forza sta nell’aver inserito le pedine giuste. E finora Bentil sembra un mossa più che azzeccata. Dare un riposo concreto a Hines e una spalla a Melli è stata la preoccupazione di Messina e, con il giocatore dal passaporto ghanese, sta trovando quella sicurezza che cercava. In campionato, nelle gare di gennaio Bentil segna 12,5 punti per gara e 7,5 rimbalzi con una doppia-doppia (18 punti + 13 rimbalzi e 31 di valutazione) nella gara contro la “fisica” Tortona.

 

IMMAGINE IN EVIDENZA: © Pallacanestro Brescia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.