Il CSKA fa e disfa, ma espugna Tel Aviv

Coppe Europee Eurolega

Maccabi Tel Aviv-CSKA Mosca 80-84

(23-23, 10-28, 19-17, 28-16)

Successo esterno del CSKA Mosca sul campo di Tel Aviv che prima domina arrivando al +21 nel terzo periodo, poi subisce il ritorno dei padroni di casa che sbagliano il possesso della parità prima di cedere definitivamente il passo.

Equilibrio in avvio con il CSKA che va avanti con tre triple di Hilliard  (10-15 6′) ed il Maccabi che risponde con Casspi (17-17 8′), parità che non si spezza alla prima sirena, 23-23. In avvio di secondo periodo è Clyburn il protagonista, l’esterno russo firma quasi da solo il parziale di 13 a 2 che costringe Sfairopoulos alla sospensione, 28-36 14′. Ancora il numero 22 (12 nel quarto) in maglia rossoblu a firmare il primo vantaggio in doppia cifra della gara un minuto più tardi (28-38) con i padroni di casa che faticano a trovare fluidità al proprio gioco offensivo. A nulla vale il secondo timeout di Sfairopoulos, Lundberg ed Hilliard allungano il parziale russo ed al 18′ è +17  (28-45), divario che incrementa al 20′ 33-51.

CSKA in controllo al rientro dalla pausa lunga, Shengelia fa +21 (39-61), un antisportivo a Kurbanov ridà vita ad un confusionario Maccabi che arriva sino al 45-61 del 27′. Clyburn rimette le cose a posto per il nuovo +21 (47-68 29′), sussulto israeliano negli ultimi 30″ di frazione con la tripla di Bryant e l’alley oop di Hunther e padroni di casa che riducono le distanze (52-68 30′). Altri quattro filati dell’ex Sassari e Siena aprono l’ultimo periodo (56-68), tripla frontale di Caloiaro e Maccabi che torna pienamente in partita (61-71 32′). Clyburn con quattro consecutivi permette ai suoi di mantenere il vantaggio in doppia cifra (68-78 36′), ma una tripla di Dorsey riapre ancora la contesa (73-78 37′), Cohen in campo aperto fa 75-78, il CSKA butta via il possesso ma Dorsey e Cohen rifiutano la bomba della possibile parità ed allora dall’altro lato Hilliard punisce (75-81 38′). L’ultimo brivido al CSKA lo regala Dorsey che fa meno 2 con 13″ sul cronometro (80-82)  ma Shengelia è freddo dalla lunetta e sigilla il successo russo.

Maccabi: Bryant 7 Wilbekin 8 Jones 4 Caloiaro 9 Hunther 14 Cohen 5 Casspi 6 Dorsey 20 Di Bartolomeo, Blayzer 2 Bender 3 Zicic 2 All.Sfairopoulos

CSKA: Lundberg 12 Bolomboy 6 James 10 Hilliard 17 Hackett 1 Antonov, Strelnieks, Voigtmann, Clyburn 21 Shengelia 8 Kurbanov 3 Eric 6 All.Itoudis

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.